ANCHE IN SICILIA RICONOSCIUTA LA “FORMAZIONE INFORMALE”

bruno marziano

ANCHE IN SICILIA RICONOSCIUTA LA “FORMAZIONE INFORMALE”

Lo dice in una nota l'assessore Bruno Marziano

Anche in Sicilia si potrà vedere riconosciuta e certificata la propria esperienza lavorativa e la propria formazione anche informale.

Un apposito provvedimento è stato approvato, infatti, dalla Giunta regionale, per essere inviato al CGA (Consiglio Giustizia Amministrativa) per il previsto parere obbligatorio . Provvedimento congiunto preparato dall’Assessore alla Istruzione e Formazione On.le Bruno Marziano e dall’assessore al Lavoro Carmensita Mangano .

Il nuovo sistema , che prevede la cosiddetta “Certificazione delle Competenze", dovrà essere trasformato in decreto con un atto del Presidente della Regione . Esso trae origine da una legge presentata dall’On.le Marziano ed approvata dalla Assemblea Regionale Sicilia in data 29 dicembre 2016.

Il nuovo sistema prevede standard per la definizione delle caratteristiche del sistema regionale di certificazione delle competenze e le linee guida per la sua implementazione.

In altre parole vi saranno criteri e norme che consentiranno di vedere riconosciuti e certificati da soggetti autorizzati (Enti di Formazione, Uffici per l’Impiego, etc) , non solo azioni formative informali ma anche competenze acquisite durante lo svolgimento di attività lavorative.

Ciò da una risposta concreta al cosiddetto Apprendimento Permanente che consentirà a persone di ogni età di avere riconosciuta anche la propria esperienza, con trasparenza e spendibilità dei titoli così acquisiti. Ciò incoraggerà tutti a non considerare la formazione una esperienza che fa parte solo dell’età giovanile ma che può esser acquisita e valorizzata in ogni età, anche senza una formazione di tipo “scolastica” tradizionale.

  • Visite: 2820