Avviso 8, ordinanza del TAR sul ricorso dell' Associazione “La linea della palma”

Tar

21.04.2017 - Sul ricorso per l'annullamento  previa sospensione dell'efficacia, presentato dall'Associazione “La linea della palma”, il TAR, ai fini del decidere, ha ritenuto  necessario chiedere chiarimenti in ordine alla mancata attribuzione del punteggio all’Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione professionale che dovrà renderli entro 15 giorni dalla notifica o comunicazione dell' ordinanza ed ha differito la trattazione dell’istanza cautelare alla camera di consiglio del 18 maggio 2017, ore di rito.


La dichiarazione dell'Assessore Bruno Marziano

«La prima sentenza notificata stamani alla Regione - spiega l’assessore Bruno Marziano - obbliga l’assessorato solo a rivedere la domanda dell’ente in questione. Dobbiamo rivalutarla e decidere se riammetterla o meno. In ogni caso, anche nell’ipotesi di riammissione, non verrebbe stravolta l’intera graduatoria. Dovremmo solo far uscire l’ultimo ente attualmente in elenco e riammettere il ricorrente. Vedremo».


8"> Pubblicato il 21/04/2017

N. 01132/2017 REG.PROV.COLL.

N. 00758/2017 REG.RIC.           

logo

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 758 del 2017, proposto da:


Associazione “La linea della palma”, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall’avv. Patrizia Stallone, presso il cui studio in Palermo, via Antonio Veneziano, n. 69, è elettivamente domiciliato;


contro

Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione professionale, in persona dell’Assessore pro tempore, rappresentato e difeso dall’Avvocatura distrettuale dello Stato di Palermo, presso i cui uffici in via Alcide De Gasperi, n. 81, è domiciliato per legge;

nei confronti di

Orsa, I.Svi.Re società cooperativa - Palermo, , Strec società consortile a r.l., non costituiti in giudizio;

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

In via principale:

- del D.D.G. n. 169 del 23 gennaio 2017 pubblicato in G.U.R.S. anno 71 n. 4 parte Prima del 27 gennaio 2017 con cui è stata approvata la graduatoria definitiva delle istanze di concessione dei contributi relativi all'Avviso pubblico n. 8/2016 per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia –Programma Operativo della Regione Siciliana -Fondo Sociale Europeo 2014-2020 nella parte in cui l'istanza di finanziamento della ricorrente ID n. 567 – Titolo Progetto: L'Accademia del Dolce, rivolto alla popolazione carceraria femminile della Casa Circondariale “Pagliarelli” di Palermo è stata inserita nell'allegato 2 tra i progetti esclusi dalla graduatoria per punteggio insufficiente ai sensi del punto 5 dell'art. 8.4. dell'Avviso ed ha ottenuto un punteggio di 58 punti piuttosto che il punteggio che le spettava di punti 87,68 e conseguente posizionamento tra i progetti finanziabili;

- delle operazioni di valutazione delle istanze progetto compiute dalla Commissione di valutazione espresse nei verbali e schede di valutazione;

- della nota prot. n. 4223 del 20.1.2017 con la quale il Presidente della Commissione ha comunicato la chiusura dei lavori e della annessa documentazione relativa agli esiti delle nuove istruttorie e rivalutazioni delle proposte progettuali svolte a seguito delle osservazioni presentate dai soggetti proponenti e dell'allegato elenco contenente le proposte progettuali, ivi richiamati per relationem;

- ove occorra, dell'Avviso pubblico n. 8/2016 per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia – Programma Operativo della Regione Siciliana -Fondo Sociale Europeo 2014-2020” approvato con D.D.G. n. 2895 del 13.06.2016, pubblicato in GURS n. 26 del 17 giugno 2016 nella parte di interesse nel ricorso specificata;

- di tutti gli atti presupposti, connessi e conseguenziali anche se allo stato non conosciuti dal ricorrente;


Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visti l'atto di costituzione in giudizio, la documentazione e la memoria depositati dall’Avvocatura dello Stato per l’Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione Professionale;

Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

Relatore nella camera di consiglio del 20 aprile 2017 il consigliere Aurora Lento e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Premesso che la ricorrente contesta la mancata valutazione dei percorsi formativi realizzati nel periodo compreso tra il 2013 e il 2015 nell’ambito di linee di finanziamento facenti capo al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, al Dipartimento della Gioventù (Presidenza del Consiglio dei Ministri), a Italia Lavoro S.p.a., a Fondazione con il Sud;

Ritenuto che, ai fini del decidere, si rende necessario chiedere chiarimenti in ordine alla mancata attribuzione di tale punteggio all’Assessorato regionale dell’istruzione e della formazione professionale che dovrà renderli entro 15 giorni dalla notifica o comunicazione della presente ordinanza;

Ritenuto, pertanto, di differire la trattazione dell’istanza cautelare alla camera di consiglio del 18 maggio 2017, ore di rito.

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Prima), dispone gli adempimenti istruttori di cui in motivazione.

Differisce la trattazione dell’istanza cautelare alla camera di consiglio del 18 maggio 2017, ore di rito.

Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 20 aprile 2017 con l'intervento dei magistrati:

Calogero Ferlisi, Presidente

Aurora Lento, Consigliere, Estensore

Sebastiano Zafarana, Primo Referendario

     
     
L'ESTENSORE   IL PRESIDENTE
Aurora Lento   Calogero Ferlisi
     
     
     

IL SEGRETARIO

  • Visite: 5131