Ammortizzatori sociali in deroga , il punto della situazione dal sito della UIL SCUOLA


Ammortizzatori sociali in deroga , il punto della situazione dal sito della UIL SCUOLA  Palermo

26/11/2016   CIG--D 2015: nei giorni 24 e 25 novembre sono state siglate altre intese istituzione per la concessione dell'ammortizzatore sociale per gli enti : CERF , INFAOP, NUOVO CAMMINO, IRES, CESIFOP, IRAPS, IST.REG.FERN.SANTI, ANFE REGIONALE, INTEREFOP, IAL SICILIA.


23/11/2016 Oggi sono state firmate alcune delle intese istituzionali previste.

 

Al CPI di Palermo sono state siglate quelle riguardanti gli enti Tecno-Service, Irgem, Mediazioni, Enaip Palermo, Istituto Italiano F. Santi, Enfaga Palermo, Efal Palermo, Anapia, Evergreen Consulting.

Gli accordi prevedono la concessione della CIGD 2015 in ragione di cinque mesi cosi come prevedeva il decreto interministeriale n. 83473 del 01/08/2014. Al CPI di Trapani sono state firmate le intese per i quattro enti richiedenti UNCI, Ciap-At, Efal Castelvetrano, Conses (consorzio servizi e solidarietà). L’Uil e le altre OO.SS., compresi Cobas e Snals Conf.sal che hanno firmato per adesione, ai sensi della recentissima circolare del Mlps del 4/11/2016 n. 34 hanno chiesto il riesame delle istanze contenenti richieste d’accesso al beneficio per periodi superiori a 5 mesi, posto che la nuova disposizione, prevede la deroga ai limiti posti dal richiamato decreto interministeriale.

CIGD 2014: Comunichiamo inoltre che, a seguito delle segnalazioni di alcuni lavoratori aderenti alla UIL della provincia di Enna, di qualche settimana fa, è stata rappresentata ai massimi vertici dell’INPS regionale la circostanza che in alcune province non erano stati ancora effettuati i bonifici a favore dei lavoratori.

Oggi abbiamo certezza che l’INPS a Enna ha disposto i pagamenti. FIS: altro intervento della UIL riguarda la mancata istruttoria delle domande di accesso al Fondo di Integrazione Salariale per l’anno 2016. L’INPS regionale cui è demandata l’istruttoria delle domande di accesso, l’emanazione dei relativi decreti di concessione nonché il caricamento dei dati sulla piattaforma all’uopo approntata dall’istituto, riferisce che Palermo è sede pilota dove testare il funzionamento del nuovo software e che sta velocemente sperimentando l’applicazione di alcune pratiche già istruite. Seguiamo da vicino tutta la partita degli ammortizzatori, compresi i contratti di solidarietà difensiva non ancora esitati dal Ministero, e su questo sito pubblicheremo gli aggiornamenti.

  • Visite: 1706