Bruno Marziano: Nessuna nuova macchia delle assunzioni, chi non rispetterà le regole sarà fuori dal sistema

 


24-11-2016   A seguito della protesta dei Sindacati che attraverso le pagine del Giornale di Sicilia,  avevano accusato gli Enti di volere procedere, per i corsi IeFP, a nuove assunzioni di lavoratori non inseriti nell'albo degli operatori della Formazione Professionale, sono arrivate le precisazioni del Governatore Rosario Crocetta e dell'Assessore Bruno Marziano.

Per la verità l'orientamento degli Enti, di volere assumere, per i corsi Iefp, personale al di fuori dell'albo,  era emerso anche, nel corso dell'ultimo incontro trilaterale del 28 ottobre che doveva essere riconvocato dopo una settimana, ma che, ad oggi, non è stato ancora riconvocato. "Formazione, non c'è ancora l'intesa".

Anche la nota dell'11 Novembre dove  le OO.SS avevano sollecitato una richiesta di riconvocazione non aveva avuto risposta. "Le OO.SS. Flc CGIL CISL Scuola e UIL Scuola hanno chiesto un incontro urgente all’Assessore Bruno Marziano".

Ieri dopo l'articolo del Giornale di Sicilia "Formazione, bandi per assunzioni. E scoppia lo scontro" sono arrivate le note del Presidente Rosario Crocetta dell'Assessore Bruno Marziano:


 

Bruno Marziano: Nessuna nuova macchia delle assunzioni, rispetto delle regole e controlli seri e rigorosi.

Sulle modalità di assunzione da parte degli enti di formazione per i corsi IeFP e per i corsi per adulti, è già in atto un confronto tra Assessorato, associazioni degli enti e sindacati, al fine di evitare una nuova tornata di assunzioni. Le regole sono già definite nel sistema di accreditamento e nell'avviso 8. Chi non le rispetterà sarà fuori dal sistema. In ogni caso la prossima settimana riprenderanno gli incontri.


L'intervento dell'ASSESSORE segue la dichiarazione del Presidente Ceocetta.

Sicilia. Formazione, Crocetta:"gli enti che non si mettono in regola con le assunzioni perderanno l'accreditamento"

Palermo, 23, nov. “Il governo regionale condivide le preoccupazioni del mondo sindacale in relazione alla violazione delle regole di assunzione da parte degli enti di formazione”. Lo dice il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. “A tal fine, l’assessore Marziano, mi ha già annunciato una convocazione urgente delle organizzazioni dei lavoratori, per verificare casi di mancato rispetto del bando. La posizione del governo è da diversi anni, e continua ad essere la stessa, di intesa proprio con l’assessore Marziano, molto netta. Gli enti che non sono forniti di specifiche professionalità al proprio interno, - continua Crocetta - devono accedere all’albo dei formatori e degli sportellisti, in via totalmente prioritaria, per la ricerca del personale. Solo in estremi casi, quando tali professionalità non siano a disposizione, è possibile ricorrere a contratti esterni. Chi viola questa regola, per essere molto chiari, sarà escluso dall’accreditamento. Su questo non tollereremo violazioni. Dopo i sindacati saranno sentiti gli enti che stanno avviando eventuali procedure irregolari. Ripeto, - conclude il presidente - non ci saranno sconti per nessuno”.

Il Pesidente in una nota ha anche smentito quanto pubblicato da Blog Sicilia sull'ipotesi di un rimpasto di Governo.

Sicilia. Crocetta:”Blogsicilia di oggi, quando il giornalismo si incontra con la fantasia”

Palermo, 23 nov. “Onestamente mi sono molto divertito nel leggere oggi su Blogsicilia, quali sarebbero le mie intenzioni, persino imminenti e persino con una data – quella del 2 dicembre – relativa a un governo del presidente. Tant'è che stamane ho detto a me stesso”vuoi vedere che voglio fare il governo del presidente il 2 dicembre e io non lo so?”
Siccome il governo del presidente lo dovrei varare io, che non sono assolutamente informato di questa intenzione, mi sono preoccupato. Vuoi vedere, mi sono detto, che chi ha scritto l'articolo, è a conoscenza di cose che mi riguardano che io non so? Vuoi vedere che questo giornalista riesce a leggere negli angoli più remoti del mio inconscio? Sinceramente, penso che quando un giornale scrive addirittura di atti imminenti, dovrebbe citare la fonte, o quantomeno delle dichiarazioni pubbliche. Considerato il fatto che io non solo non ho mai fatto dichiarazioni di questo tipo, penso che ipotizzare addirittura una mia scelta il due dicembre, è fuori di testa. Immaginate che io, in piena discussione finanziaria e prima di ogni verifica di accordo politico, debba decidere di rompere l'accordo con i miei alleati?! Anche la fantascienza ha dei limiti, poiché tale forma letteraria trova radici in ipotesi scientifiche, magari ancora non dimostrate, ma sempre di ipotesi scientifiche si tratta. Nel caso specifico siamo di fronte a un fantasy e un po' meno al giornalismo”.


Intanto, però, ben vengano le rassicurazioni del Presidente e dell'Assessore, ma i lavoratori sono senza stipendio da tempo immemore e tanti, troppi anche senza più lavoro e non possono mettere a tavola proclami e rassicurazioni.

Di mese in mese, siamo già alle porte del 2017, ed è ancora tutto fermo.


 

  • Visite: 1399