Formazione, Figuccia: "Con il nuovo albo fotografia limpida"

Figuccia
(Immagine  di repertorio )
22-05-2020  "Scaduti abbondantemente i termini per l'aggiornamento dell'albo regionale della formazione professionale, dovremmo già essere nelle condizioni per avere non più una parvenza di quello che è l'universo Formazione in Sicilia ma l'effettiva fotografia di quella che deve indifferibilmente rappresentare la nuova forza lavoro da impiegare nelle diverse mansioni di tutoraggio, docenza, assistenza, politiche attive eccetera - a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato dell'Udc all'Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue - lo svecchiamento dell'albo restituisce dunque un'immagine limpida di coloro i quali hanno tutto il diritto ope legis ad una ricollocazione preceduta ai sensi della legge di stabilità da noi recentemente approvata, da una fase di formazione-riqualificazione quale momento propedeutico per l'immissione nel mercato. Per molti altri il diritto medesimo viene meno a fronte di nuovi e accertati status di inquadramento o ancora di quiescenza. 
Quanto all'attuale quadro normativo, diverse sono le leggi che tutelano i soggetti appartenenti a questa platea da '74 ad oggi con la finanziaria regionale delle scorse settimane, la cui entrata in vigore deve dare esecutività alle garanzie occupazionali di uomini e donne che per troppi anni sono stati sadicamente tenuti sulla padella. Per questo, oggi stesso ho deciso di presentare un'interrogazione all'Assessore regionale alla Formazione per chiedere un riscontro numerico e anatomico del nuovo Albo e altresì tutte le informazioni in ordine alle istanze presentate e allo stesso fondo di garanzia le cui somme che ammontano a 15 milioni, devono rappresentare un'ulteriore certezza per i lavoratori tutti".
 
  • Visite: 3040