https://www.MotorDoctor.it' title=

Vertice su Manovra, conferenza stampa a Palazzo Chigi

conte 6 Dicembre 2019

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il Ministro dell'economia e delle finanze, Roberto Gualtieri, hanno tenuto una conferenza stampa al termine del vertice sulla manovra economica che si è tenuto a Palazzo Chigi.

Guarda il video della conferenza

Il presidente del Consiglio alla fine del vertice a Palazzo Chigi, ieri sera, ha incontrato i giornalisti ed ha annunciato che sulla manovra c'è un accordo completo nella maggioranza. "Oggi abbiamo lavorato sui dettagli". "È un incontro per ragguagliare voi giornalisti e i cittadini: abbiamo lavorato oggi e ieri per mettere a punto gli ultimi dettagli del ddl di bilancio. Abbiamo un quadro completo" che, "ferme restando le prerogative del parlamento", segna un'intesa "nella maggioranza" ha detto Giuseppe Conte. "Nessuno può definire questa manovra, la manovra delle tasse: sarebbe una menzogna. Ringrazio le forze di maggioranza e opposizione per il lavoro svolto giorno e notte. C'era piena consapevolezza quando ha preso vita il Governo, delle difficoltà che avremmo dovuto affrontare", ha detto Conte. "Abbiamo ritenuto opportuno e saggio ridurre impatto dell'85%" della plastic tax e rinviarla "al primo luglio". Sulla sugar tax "abbiamo deciso che è più giusto farla dal primo ottobre", ha detto il presidente del Consiglio spiegando che così le imprese "avranno tutto il tempo per rielaborare le linee produttive e le strategie imprenditoriali". "Abbiamo azzerato la tassa sulle auto aziendali", ha detto inoltre. "Abbiamo lavorato intensamente e abbiamo fatto un lavoro con risultati molto interessanti. Daremo più soldi alle famiglie, con il fondo per le famiglie numerose, e a tutti i cittadini perché distribuiremo ben 3 miliardi di superbonus a consuntivo 2020. Per il solo fatto di utilizzare pagamenti digitalizzati, con un pagamento pressoché zero o comunque ridotti di commissioni, ci sarà la possibilità di vedersi restituire ben 3 miliardi alla Befana. Abbiamo eliminato il superticket, ridotto il cuneo fiscale, incrementato il fondo per la disabilità". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a palazzo Chigi sulla manovra. "Il green new deal lo predichiamo ma ci prodighiamo anche per seguirlo", ha aggiunto. Gualtieri: trovare risorse lavoro intenso "Trovare la quadra sulle risorse è stato un lavoro molto intenso, ma corale, che di fronte agli obiettivi comuni che ci eravamo dati abbiamo trovato soluzioni positive". Lo dice il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, dopo il vertice di maggioranza sulla manovra. "Ires su concessionari ma solo per trasporti" "Abbiamo fortemente ristretto la platea" dei concessionari ai quali si applicherà l'aumento dell'Ires: "riguarderà solo i concessionari dei trasporti. La riduzione della platea serve a limitare l'impatto di questa misura sui cittadini" ha aggiunto il ministro dell'economia Gualtieri. "Obiettivo resta azzerare clausole" Le clausole di salvaguardia sulla manovra "le riduciamo" e "l'obiettivo resta di azzerarle", ha concluso Gualtieri, rispondendo a chi gli chiede degli aumenti di accise previsti a partire dal 2021 come copertura per la revisione delle microtasse. Si tratta, ha spiegato il ministro, di un aumento minimo ma nel complesso le clausole vengono ridotte e l'impegno del governo, ha ribadito, resterà quello di "azzerarle". Conte: con Mattarella aggiornamento anche su manovra "Era un colloquio già programmato: nessuna urgenza, il confronto rientra nelle abitudini che abbiamo con il Capo dello Stato, quello di aggiornarci ogni tanto. Tenete presente che in questi giorni c'è stato anche il summit Nato, poi certo c'è stato anche un rapido aggiornamento sullo stato della manovra ma nessun accento sulla tenuta della maggioranza". "Non vediamo l'ora di portare la manovra in dirittura finale d'arrivo, poi siamo tutti desiderosi di metterci intorno a un tavolo per portare avanti una serie di riforme programmatiche". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa dopo il vertice sulla manovra a Palazzo Chigi spiegando che il governo ha "in cantiere tante altre riforme". "Questo Paese - ha aggiunto - deve recuperare il ritardo e camminare speditamente in questa direzione, tutte le forze politiche sono d'accordo". Trovata la quadra sulla manovra Se ne sono dette di tutti i colori, sono arrivati vicinissimi al punto di non ritorno, ma alla fine la maggioranza ha trovato la quadra sulla manovra. È una 'non-vittoria' per tutti, perché la Plastic tax scende a 0,49 centesimi di euro per chilogrammo e scatterà da luglio 2020, mentre la sugar tax slitterà semplicemente a ottobre del prossimo anno.

  • Visite: 900