Avviso 22, i tirocinanti protestano davanti l’assessorato regionale

 Avviso 22, i tirocinanti protestano  davanti l’assessorato regionale alle Politiche sociali e al Lavoro in via Trinacria a Palermo.

09.03.2021 - I  tirocinanti dell’Avviso 22 della Regione siciliana, una platea di circa seimila siciliani giovani e meno giovani che non hanno ancora ricevuto le indennità per il percorso di formazione professionale ultimato, si sono dati appuntamento stamane per un sit-in davanti l’assessorato regionale alle Politiche sociali e al Lavoro in via Trinacria a Palermo.

Riccardo Marotta, segretario Nidil Cgil Palermo spiega: “Le persone qui presenti sono tirocinanti dell’Avviso 22, che è partito nel 2019. Sono lavoratori che hanno lavorato con soldi stanziati dall’Unione europea e non hanno percepito nulla. Come sindacato siamo qui a rappresentarli perché non si capisce il motivo per il quale in un momento di crisi come questo, in cui il coronavirus ha mandato in fumo l’economia e tante famiglie non si possono permettere nemmeno di mangiare, vogliamo capire come mai questi soldi già stanziati e arrivati alla Regione non sono stati dati ai tirocinanti”.

Intanto dall’assessorato al Lavoro fanno sapere che “i tirocinanti in Sicilia che hanno avviato un tirocinio sono 1.366. Queste persone possono fare richiesta di pagamento sia in acconto che in saldo, quindi si possono fare generalmente due domande. Complessivamente in assessorato sono arrivate 2.339 domande di rimborso“.

“Di queste, 1.144 le abbiamo pagate; 480 sono in regola con la documentazione e saranno pagate quando sarà approvato il bilancio. Ne restano 700 (circa il 30%) da pagare. Per queste, l’assessorato aspetta un’integrazione documentale da parte dei soggetti promotori del tirocinanti, ai quali abbiamo inviato numerosi solleciti“.

“Ricordiamo che, nell’ambito di un bando pubblico, per liquidare una pratica deve essere in regola con la documentazione richiesta. Quindi se manca qualche file richiesto dal bando, pur avendo le somme, l’assessorato non può procedere per mancanza di documentazione. Non appena arrivano le carte mancanti, potremmo procedere al pagamento“.

“I soldi sono accantonati per i tirocinanti. Nel momento in cui arriveranno le integrazioni documentali, si procederà al pagamento“.

  • Visite: 741