Ex lavoratori Formazione professionale, prosegue il presidio organizzato dal Sindacato Sifus Confali

 

 sifus

Ex lavoratori Formazione professionale, prosegue il presidio organizzato dal Sindacato Sifus Confali

21.02.2020 - Prosegue senza sosta, dal 20 gennaio, il presidio organizzato dal Sindacato Sifus Confali, a sostegno della vertenza degli ex lavoratori della formazione professionale.

Il presidio, che si svolge in via Trinacria a Palermo dove ha sede l’assessorato regionale alla Famiglia, Politiche sociali e Lavoro, ha registrato giorno dopo giorno la partecipazione sempre più numerosa da parte degli ex lavoratori della formazione  professionale.

I manifestanti chiedono l'applicazione della legge della Regione Sicilia n.25 del 1993, che non è mai stata revocata e conseguentemente delle misure idonee alla salvaguardia occupazionale e reddituale per migliaia lavoratori che, non per colpa loro, si sono trovati senza reddito e senza lavoro.

Intanto gli Assessori Scavone e Lagalla sono stati convocati a Roma dal Ministero del Lavoro il 2 marzo ed in quella occasione dovrebbero presentare le proposte per dare il via alla risoluzione della vertenza.

Come è noto, infatti il 6 febbraio, l'assessore Scavone congiuntamente al rappresentante dell'On Lagalla, nel corso dell'incontro con i rappresentanti del sindacato Sifus Confali, in presenza dei deputati Figuccia(UDC) e Di Paola(M5S), aveva assunto l'impegno predisporre delle proposte, da presentare al Ministero del Lavoro.

Pubblichiamo la nota con la quale il Deputato Di Paola M5S sollecita gli assessori Scavone e Lagalla a far conoscere le proposte che porteranno a Roma il 2 marzo  anche per valutare se sarà il caso di portarle in commissione all’Ars prima dell’appuntamento col governo nazionale”.

Di Paola (M5S): “Gli assessori Scavone e Lagalla ci facciano conoscere le proposte che porteranno a Roma il 2 marzo”

“Il tempo stringe e il 2 marzo si avvicina, gli assessori Lagalla e Scavone, come concordato,  ci facciano conoscere le proposte per il mondo della Formazione professionale che quel giorno porteranno a Roma,  anche per valutare se sarà il caso di portarle in commissione all’Ars prima dell’appuntamento col governo nazionale”.

Lo afferma il deputato M5S all’Ars, Nuccio Di Paola, in riferimento agli impegni che l’assessore Scavone e il rappresentante dell’assessore Lagalla hanno preso lo scorso 6 febbraio ad un tavolo tecnico tenuto con alcuni rappresentati dei lavoratori della Formazione presso l’assessorato al Lavoro.

“Forse – sostiene Di Paola – per la prima volta nella storia della Formazione professionale le promesse fatte a questi lavoratori, troppo spesso presi in giro, verranno messe nero su bianco, in modo da fargli sapere in anticipo cosa proporrà il governo regionale a quello nazionale . Era una nostra precisa richiesta, accolta dai rappresentati del governo Musumeci. Ora Lagalla e Scavone siano conseguenti”

21.02.2020 - Enzo Romano

 

  • Visite: 1233