Visite agli articoli
6475220

Abbiamo 436 visitatori e nessun utente online

Benvenuti nel sito di Linklav. Ultime notizie sul mondo del lavoro

Almaviva, i lavoratori: sì all`accordo ministeriale

Almaviva, i lavoratori: sì all`accordo ministeriale

OGGI NUOVO VERTICE A ROMA . Le assemblee sono favorevoli all'ipotesi di stoppare i trasferimenti da Palermo a Rende per 398 dipende Almaviva. i lavoratori: sì all'accordo ministeriali

I lavoratori di Almaviva Contact in assemblea a Palermo sono favorevoli alla bozza di accordo, raggiunta nei giorni scorsi al ministero dello Sviluppo economico, per stoppare i trasferimenti da Palermo a Rende , per ora in stand-by, degli operatori del colosso dei call center, impiegati nella commessa Enel in scadenza a dicembre. Secondo quanto riferiscono i sindacati nel corso delle assemblee, che si sono svolte nella sede di via Marcellini, i lavoratori hanno dato mandato alle organizzazioni sindacali a definire con Exprivia, la società che si è aggiudicata la commessa Enel, e conAlmaviva Contact «un'accordo alle migliori condizioni possibili». L'intesa di massima discussa nei giorni scorsi, secondo fonti sindacali, prevede l'assunzione su base volontaria di 295 operatori su 398 di Almaviva Contact, impiegati nella commessa Enel in scadenza a dicembre, da p arte di Exprivia a Palermo. Gli altri 98 dovrebbero rimanere in Almaviva Contact. L'accordo prevede che i lavoratori dovrebbero essere assunti da Exprivia ex novo, inquadrati al terzo livello del contratto collettivo, ma con le tutele dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori (in sede di contrattazione individuale). Un punto fondamentale per i sindacati e sul quale nei giorni scorsi le trattative al Mise, si erano arenate perché per i sindacati «era inammissibile che i lavoratori dovessero rinunciare a un diritto». Per compensare l'azzeramento degli scatti di anzianità, Exprivia sarebbe pronta a ripartire una quota economica (240 mila euro) tra i lavoratori da assumere. Oggi al ministero dello Sviluppo economico è previsto un nuovo incontro.