INPS: istruzioni ISEE 2017

INPS


Isee, gli aggiornamenti del modello DSU


30.04.2017 - L’Inps, con il messaggio n. 1764 del 27 aprile 2017, in base alla pubblicazione del Decreto Interministeriale (Lavoro ed Economia) n. 138 del 13 aprile 2017 che ha approvato i nuovi modelli ISEE, riepiloga le principali modifiche ed integrazioni apportate alla modulistica ed alle istruzioni ISEE:

  • sono state aggiornate le indicazioni alle varie annualità e sono stati inseriti i riferimenti (righi, colonne, codici) alle dichiarazioni e certificazioni fiscali relative all’anno d’imposta 2015;
  • è stato precisato nelle istruzioni il significato dell’espressione “attività di lavoro o di impresa” ai fini dell’applicazione della maggiorazione della scala di equivalenza di cui al Quadro A e  di cui al Quadro FC9 sez. II;
  • è stato inserito nelle istruzioni parte 2 il paragrafo 1.1.4 che rinvia alla disciplina da applicare alle unioni civili;
  • sono stati aggiornati nelle istruzioni i paragrafi 6.1 (parte 2) e 1.2.3 (parte 4) con il nuovo regime forfetario previsto per le imprese individuali e i lavoratori autonomi;
  • nella parte 5 delle istruzioni relativamente all’ISEE corrente, è stata chiarita la modalità di computo del periodo entro cui deve essere intervenuta la variazione della situazione lavorativa ai sensi dell’articolo 9, comma 1, del DPCM n. 159/2013. In particolare, deve essere preso a riferimento come termine iniziale il 1° giorno del mese di gennaio dell’anno di presentazione della DSU ordinaria e, a partire da quest’ultimo giorno, procedendo a ritroso, devono essere considerati i 18 mesi precedenti.
La nuova modulistica e le relative istruzioni per la compilazione sono disponibili nel sito www.inps.it, portale “ISEE post-riforma 2015” per consentire la corretta compilazione.

L’Istituto precisa, inoltre, che sono fatte salve le DSU presentate, a decorrere dal 1° gennaio 2017 e fino alla data di pubblicazione del presente messaggio, utilizzando il precedente modello approvato con il decreto direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 146 del 1° giugno 2016.


Istituto Nazionale della Previdenza Sociale
Messaggio numero 1764 del 27-04-2017


Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali
Roma, 27-04-2017
Messaggio n. 1764
Allegati n.1
OGGETTO:
Nuovi modelli e istruzioni per la richiesta dell’ISEE nell’anno 2017.

Come previsto dall’articolo 10, comma 3 del D.P.C.M. n. 159 del 2013, con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 138 del 13 aprile 2017, pubblicato in data 13 aprile 2017 nella sezione pubblicità legale del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sono stati approvati i nuovi modelli ISEE e le relative istruzioni. Tale nuova modulistica sostituisce, a decorrere dalla data di pubblicazione del decreto in esame, i precedenti modelli ed istruzioni. Resta fermo, invece, il modello di attestazione allegato al decreto interministeriale del 7 novembre 2014.

Si  riepilogano, di seguito, le principali modifiche ed integrazioni apportate alla modulistica e alle istruzioni ISEE:

sono state aggiornate le indicazioni alle varie annualità e sono stati inseriti i riferimenti (righi, colonne, codici) alle dichiarazioni e certificazioni fiscali relative all’anno d’imposta 2015;
è stato precisato nelle istruzioni il significato dell’espressione “attività di lavoro o di impresa” ai fini dell’applicazione della maggiorazione della scala di equivalenza di cui al Quadro A e  
di cui al Quadro FC9 sez. II;
è stato inserito nelle istruzioni parte 2 il paragrafo 1.1.4 che rinvia alla disciplina da applicare alle unioni civili;
sono stati aggiornati nelle istruzioni i paragrafi 6.1 (parte 2) e 1.2.3 (parte 4) con il nuovo regime forfetario previsto per le imprese individuali e i lavoratori autonomi;
nella parte 5 delle istruzioni relativamente all’ISEE corrente, è stata chiarita la modalità di computo del periodo entro cui deve essere intervenuta la variazione della situazione lavorativa ai sensi dell’articolo 9, comma 1, del DPCM n. 159/2013. In particolare, deve essere preso a riferimento come termine iniziale il 1° giorno del mese di gennaio dell’anno di presentazione della DSU ordinaria e, a partire da quest’ultimo giorno, procedendo a ritroso, devono essere considerati i 18 mesi precedenti.

Si informa che la nuova modulistica e le relative istruzioni per la compilazione sono disponibili nel sito

www.inps.it

, portale “ISEE post-riforma 2015” per consentire la corretta compilazione.
Si precisa, inoltre, che sono fatte salve le DSU presentate, a decorrere dal 1° gennaio 2017 e fino alla data di pubblicazione del presente messaggio, utilizzando il precedente modello approvato con il decreto direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 146 del 1° giugno 2016.



Il Direttore Generale


Gabriella Di Michele

Allegato N.1

  • Creato il .
  • Visite: 5075