Visite agli articoli
5134857

Abbiamo 120 visitatori e nessun utente online

Almaviva sede di Palermo, l'azienda dichiara 800 esuberi

Almaviva

Almaviva ultime notizie


13.05.2017 - Nel corso dell'Incontro fra azienda e parti sociali per discutere sul futuro dei dipendenti I vertici aziendali hanno dichiarato esuberi per circa 800 unità nella sede di Palermo.

La vertenza Alitalia, uno dei principali committenti della società outsourcer di telecomunicazioni,  potrebbe impattare sulle risorse attualmente impiegate, circa 600, nonostante gli spiragli positivi del prestito ponte di 600 milioni di euro dal governo per il salvataggio della compagnia aerea.

Volumi di attività e fatturato in forte calo, perdite per circa un milione di euro al mese è quanto dichiarato dall’azienda. 

In questa fase Almaviva e rappresentanze sindacali hanno ritenuto necessario negoziare un ‘ipotesi d’accordo, in considerazione anche della prossima scadenza, a metà giugno, dell’ammortizzatore sociale FIS (Fondo Integrazione salariale), non prorogabile perché esaurite le 26 settimane previste nell’accordo di dicembre.
Un piano che preveda interventi a breve, medio e lungo termine, che non passi necessariamente sul sacrificio del costo del lavoro.

Le soluzioni proposte dalle parti sindacali sono:

l’utilizzo di programmi di formazione per la riqualificazione del personale,

l’impiego di strumenti adeguati per il sostegno del reddito,

l’inserimento di un progetto che porti il settore IT ( Information Technology) a Palermo, una contrattazione di secondo livello.

“Rimane alta l’attenzione sulla situazione dei lavoratori Almaviva.-ha dichiarato Antonio Vitti, componente della segreteria nazionale Ugl Telecomunicazioni- Auspichiamo una pronta ripresa della produttività dell’azienda e un sicuro rilancio del sito di Palermo, anche alla luce di importanti commesse che potremmo gestire come Inps e Consip”.

“E’ importante coinvolgere Comune e Regione sui costi della formazione per la riqualificazione dei lavoratori Almaviva – ha detto Maurizio Rosso, segretario generale Slc Cgil Palermo- in ottica di risanamento del sito di Palermo. Massimo rispetto per le decisioni che saranno prese in sede di assemblea dei lavoratori”.

Si tornerà ad un confronto con Almaviva dopo un consultazione con i lavoratori

Nei prossimi giorni dopo che le OO.SS consulterenno i lavoratori riprenderà il confronto

Stampa Email