Appalti pulizia scuole: Comunicato delle OO.SS del 13 Aprile

miur

Roma, 13 aprile 2017


TESTO UNITARIO Filcams CGIL-Fisascat Cisl-Uiltrasporti

In data odierna, per le vie brevi, il Miur ha proceduto a fornire alcuni aggiornamenti relativi alla conferma della definizione del dispositivo normativo per rispondere alla situazione di emergenza dei lotti su cui sussiste la revoca della convenzione Consip Scuole.

Il Miur ha confermato che il dispositivo normativo è in fase di ultimazione di scrittura e a breve verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ed ha altresì informato le OO. SS. che appena vi sarà il testo definitivo procederà con la convocazione delle stesse per illustrare nel dettaglio i contenuti.

Al momento il Miur ha fornito i contenuti di massima che prevedono:
- la continuità della gestione degli appalti di servizi di pulizie e servizi ausiliari, fino al 31.08.2017 alle attuali imprese assegnatarie, non è dato di conoscere se mantenendo in essere gli attuali raggruppamenti o le singole aziende, inoltre si dovrebbero modificare i termini economici di gestione dei contratti attuativi sulla base dei prezzi medi riferiti ai lotti regolarmente assegnati;
- anche per i lotti oggi sottoposti a revoca riprenderanno i lavori di decoro attraverso lo sblocco delle risorse già ripartite dei € 128 mln fino al 31.08.2017.

La norma, in base a quanto affermato dal Miur, ha definito alcune misure per il prossimo anno scolastico 2017/2018 in funzione e nelle more della predisposizione delle nuove gare Consip, prevedendo la stipula di un contratto di appalto “ponte” per i servizi di pulizia e ausiliariato, attivato tramite il sistema dinamico di acquisizione, sussistendo la condizione dell’urgenza e la scadenza naturale della convenzione Consip sui lotti non revocati tra dicembre 2017 e gennaio 2018.

Per l’approntamento del contratto di appalto “ponte”, nella norma è stato previsto un ulteriore stanziamento di € 64 mln dal 01.09.2017 fino al 31.12.2017, per dare copertura al gap tra le ore destinate ai servizi di pulizia ed ausiliariato e il completamento dell’orario contrattuale individuale.

L’ulteriore somma stanziata potrà essere impiegata sia per acquistare da parte delle scuole sia lavori di decoro, soprattutto sui lotti non revocati, sia per l’acquisto di servizi aggiuntivi di pulizia e ausiliariato.

Si ribadisce che quanto sopra descritto è stato fornito per le vie brevi e quindi si potrà avere certezza dei contenuti del dispositivo normativo definito solo al momento dell’incontro con il Miur.

Vi terremo tempestivamente informati sulla data di convocazione.

P. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini


Comunicato USB

Oggi a Roma si è manifestato a sostegno della vertenza dei lavoratori ex-lsu e storici in appalto. Stamattina abbiamo inscenato la protesta sotto il Miur e siamo stati ricevuti dai Dirigenti che ci hanno informato che nel Consiglio dei Ministri di Martedì scorso è stato approvato il decreto legge annunciato nelle settimane scorse nell'incontro con il Sottosegretario, e da noi soprannominato "salva CNS e co." , che di fatto autorizza la continuazione degli appalti con i medesimi assegnatari nei lotti sanzionati dal garante della concorrenza, quindi in barba al parere di Cantone, fino ad agosto 2017, continuando con le pulizie e sbloccando a favore di cns, manutencoop, quadra e Multiservizi anche i soldi delle manutenzioni. Nel frattempo il decreto approvato in consiglio dei ministri avantieri stabilisce anche come si procederà dopo agosto: nuova gara ponte consip ma speciale della durata di un anno scolastico (2017/2018) con convenzione standard a livello nazionale (n.b. 10 mesi su dodici luglio e agosto sarebbero scoperti lavorativamente si rischia di passare a contratti lavorativi di 10 mesi su 12 anzicchè 12/12!!!) per i lotti sanzionati, scaduti e via via man mano che scadono. Per questi lotti saranno acquistabili da parte delle scuole servizi aggiuntivi, bidellaggi manutenzioni ecc., e su questi lotti non continua scuole belle, che continueranno invece fino a dicembre nei lotti non sanzionati o nei quali la gara non è scaduta (sostanzialmente da quello che ho capito solo sicilia). Nel frattempo continuano a preparare la nuova gara consip che dovrebbe subentrare in tutti i lotti a partire dall'anno scolastico 2018/2019. Quando il decreto verrà pubblicato in gazzetta ufficiale partiranno le disposizioni operative e le circolari ministeriali conseguenti. Ovviamente abbiamo manifestato tutta la nostra delusione e forte preoccupazione per un decreto che invece di fare giustizia e assumere gli addetti negli organici, ripropone con arroganza l'esternalizzazione, che servono a cambiare il pelo ma non il vizio insito nel sistema delle aziende e delle rappresentanze sindacali concertative. Non ci consola che si sia di fatto e in prospettiva ammesso il fallimento del progetto scuole belle visto che verrà accantonato, o meglio fatto rientrare dalla finestra. Ho provato rabbia per quello che ho sentito e per l'arroganza del potere, che sottende a questo nuovo decreto legge, di quelli che muovono le fila degli affari dietro e dentro la politica, le istituzioni e sindacati . Il decreto legge dovrà passare dal Parlamento per la conversione in Legge. Abbiamo replicato, consegnata la lettera a Gentiloni e promesso nuove mobilitazioni. Le faremo?
P.s. dopo il Miur siamo andate in Consip, ma lì erano già passati altri in mattinata e ci hanno detto che non era aria!!
Continuiamo la nostra lotta? io direi di si' e con più rabbia: Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso.

 

  • Creato il .
  • Visite: 7929