Almaviva: dopo aver licenziato 1.660 dipendenti, si aggiudica due gare della Consip per 850 milioni

15-02-2017  Come scrive Repubblica  occorre anzitutto chiarire che ad ottenere i bandi della società del ministero dell’Economia è il ramo che in Almaviva si occupa di processi di digitalizzazione, mentre i licenziamenti riguardano la società che fornisce i servizi di call center. Gli appalti assegnati dalla Consip – che si occupa di assistenza per gli acquisti di beni e servizi degli enti statali – rientrano nella “Procedura ristretta per l’affidamento dei servizi di Cloud Computing, di sicurezza, di realizzazione di portali e servizi online e di cooperazione applicativa per le pubbliche amministrazioni”, pubblicata nel 2013.

La commessa è stata vinta da Almaviva tramite la sua controllata Almawave in raggruppamento con altre imprese come Indra Italia e PricewaterhouseCoopers Advisory. Nuove assunzioni, dunque, arriveranno quasi sicuramente, come ha riportato il Fatto Quotidiano, a fronte dei tagli drastici attuati da Almaviva Contact, ovvero il ramo dei call center, che ha visto il licenziamento di 1.700 persone a Roma e 800 a Napoli. Dr Jekyll e Mr Hyde, la doppia vita di Almaviva è rappresentata dalla crescita registrata in Brasile attraverso la sua controllata carioca, Almaviva do Brasil.

Il gruppo guidato da Marco Tripi, come ha raccontato il Sole 24 Ore, si è aggiudicato un contratto da 100 milioni di euro con Nextel per la gestione di call center, back office, collection e retention (raccolta e conservazione dei dati). Per far decollare la nuova attività, operativa dal 9 febbraio per la durata di 5 anni, la società aveva previsto 1600 assunzioni nella città di Teresina, nel nord est del paese.

Eppure nonostante la crescita all’estero e l’aggiudicazione delle gare della Consip, non accenna a migliorare il fronte dei lavoratori in Almaviva Contact. Ad arricchire sono solo i conti del colosso delle telecomunicazioni.

  • Creato il .
  • Visite: 2641