Coronavirus, scuole chiuse fino a giugno. Riapertura a settembre: ipotesi turni e lezioni online

 

rs

Rassegna stampa

Coronavirus, scuole chiuse fino a giugno. Riapertura a settembre: ipotesi turni e lezioni online
Gli esperti del ministero della Salute gelano la ministra Azzolina che chiede tempo: si tornerà a settembre. Per gli esami scatta il piano B. L’incognita di settembre
08/04/2020

Corriere della sera

Il comitato tecnico scientifico del ministero della Salute ha detto no. Le scuole non riapriranno entro il 18 maggio, nè per un ultimo saluto con gli studenti. Se ne riparla a settembre. Alla ministra Lucia Azzolina che chiedeva di aspettare ancora qualche settimana per vedere l’evoluzione dell’emergenza, hanno risposto secco: niente da fare, troppo rischioso rimettere sulle strade e nelle aule 8 milioni e mezzo di studenti dai 6 ai 19 anni, più magari i bambini dell’asilo, quasi due milioni di persone tra professori e personale della scuola. La decisione non è ufficializzata ma il percorso è segnato.
Il piano B

Il finale è surreale: ancora il decreto approvato lunedì dal governo non è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale, dunque non è ancora legge e già le sue previsioni sono per metà inutili. Si parla ancora dell’ipotesi di un rientro a scuola entro il 18 maggio e già questo scenario è spazzato via: le sue disposizioni diventano un periodo ipotetico dell’irrealtà. Dunque si procede con il piano B: niente esame di terza media e maturità ridotta al solo colloquio orale. Si attendono ora le circolari con i dettagli. A sentire la voce degli esperti, ai quali la ministra Azzolina ha detto più volte nelle ultime settimane di affidarsi totalmente, anche l’esame sarà soltanto online, a distanza, da casa, perché si riduce l’ipotesi per far tornare i maturandi, studenti adulti, a turno per fare l’esame orale nella loro scuola, dalla metà di giugno.
L’incognita di settembre

Per capire che cosa succederà a settembre, è ancora presto: al ministero non c’è un piano prestabilito perché molto dipenderà dalla situazione del Paese (si può andare a scuola con le mascherine?). Ma tra gli esperti cominciano a circolare ipotesi diverse: dai turni al ritorno della didattica online. A questo punto diventano anche incerte le speranze di ripartire all’inizio del mese con corsi di recupero del programma - un’altra delle novità i cui contorni sono delineati nel decreto di lunedì - non fatto in questi mesi: sarà possibile, se la situazione non sarà normalizzata, realizzare questo ulteriore sforzo, contando tra l’altro che ci saranno 200 mila supplenti in cattedra?

  • Creato il .
  • Visite: 2334