Cassazione, diritto alla difesa prevale sulle esigenze legate alla segretezza di documenti aziendali.

Il diritto alla difesa del lavoratore prevale sulle esigenze di segretezza aziendale. Lo ha deciso la Corte di cassazione, con sentenza n. 14305/2016, valutando la legittimità di un licenziamento disciplinare, ha ritenuto che il diritto alla difesa prevale sulle esigenze legate alla segretezza di documenti aziendali.

Secondo la Suprema Corte il lavoratore che produca in una controversia intentata nei confronti del datore, documenti aziendali riferibili alla propria attività, non viene meno ai doveri di fedeltà ex art. 2105 c.c., tenuto conto che l’applicazione corretta della normativa processuale in materia e idonea ad impedire una vera e propria divulgazione della documentazione aziendale e che, in ogni caso, al diritto di difesa in giudizio deve riconoscersi prevalenza rispetto alle eventuali esigenze di segretezza aziendale.

  • Creato il .
  • Visite: 1518