Sifus Confali fp, il resoconto dell' incontro del 7 luglio 2020

 sifus

Continua senza sosta la battaglia dei lavoratori e del gruppo dirigente del sindacato Sifus Confali fp. Ai vari sit-in cresce sempre piu' numerosa  la partecipazione dei manifestanti che hanno compreso la necessita' che solo in tanti, possono contribuire a dare una spallata a questa vertenza.

 

COMUNICATO SINDACALE

08.07.2020 - Nella giornata di ieri presso i locali dell'Assessorato Regionale dell'istruzione e della formazione professionale si è tenuto un incontro tra il nostro sindacato e il gruppo dirigente degli Assessorati Formazione e Lavoro composto dal nuovo Dirigente Generale Dott.ssa Patrizia Valenti e dai Tecnici dei due Assessorati interessati alla vertenza.
Prima di procedere con la disamina dell'ordine del giorno, la Dott.ssa Valenti ci aggiorna rispetto alla vicenda del FDG, illustrandoci meticolosamente gli aspetti tecnici riguardanti il reperimento delle risorse economiche non più dai fondi POC bensì dai fondi PAC destinati originariamente all'incentivo all'Esodo degli Operatori della Formazione Professionale prossimi alla pensione.

Queste somme per essere immediatamente esigibili necessitano di un passaggio in Giunta Regionale con delibera non CIPE (che ha tempi più lunghi); in merito a questo aspetto ci è stato garantito che il tutto verrà effettuato in tempi brevi e che la predisposizione dei mandati di pagamento è pressoché immediata per l'annualità 2012 ed a seguire le altre presumibilmente con cadenza di 15 giorni.

Tutta la procedura dovrebbe concludersi entro il mese di Agosto.

Dopo aver ascoltato attentamente gli aspetti tecnici della vicenda, abbiamo finalmente preso parola in merito ai numerosi quesiti della nostra Vertenza:

1)    Abbiamo rappresentato l'esigenza di conoscere i numeri effettivi del personale da ricollocare, partendo dal dato assoluto dell'Albo che è prossimo ad essere reso pubblico con decreto in gazzetta entro la settimana; i numeri parlano di circa 5.200 soggetti che hanno rinnovato il proprio interesse alla permanenza nell'Albo, di questi circa 1.340 provengono dai servizi formativi, circa 2.100 ad oggi sono in possesso di un contratto di tipo subordinato con gli Enti di Formazione accreditati, circa 700 sono prossimi alla pensione e di conseguenza le azioni riguardanti la ricollocazione dovrebbero interessare poco più di circa 1.000 soggetti. Il Dott. Lo Iacono ci ha informato, che non appena l'albo diverrà ufficiale, sarà sua cura inviarlo all'INPS per censire il numero effettivo dei lavoratori prossimi alla pensione, in quanto l'azione di accompagnamento alla quiescenza è interamente a carico dell'Amministrazione regionale;

2)    Per quel che concerne le risorse appostate in finanziaria riguardati la Formazione  a distanza, al fine di riqualificare il personale inoccupato, ci è stato comunicato che stanno lavorando sul progetto che potrebbe prevedere anche formazione in aula, visto il superamento della fase emergenziale legata al COVID19; rimane ad ogni modo lo scoglio del reperimento delle risorse econo-

miche pari a 10 milioni di euro che ad oggi sono pressoché virtuali in quanto saranno disponibili tra ottobre e novembre c.a.;

3)    Abbiamo rappresentato il carattere d'urgenza in merito all'attuazione del protocollo d'intesa tra ANPAL Servizi e Assessorati Regionali Formazione,

1/2

Lavoro e Attività produttive. Tale protocollo al punto 2 prevedeva "la Riconversione", attraverso riqualificazione e outplacement, di lavoratori definitivamente espulsi dal comparto della Formazione Professionale e dagli "Sportelli"; questo consentirebbe l'assorbimento di circa 600/800 unità lavorative sull'intero bacino degli inoccupati. In merito a questo aspetto abbiamo rappresentato una forte preoccupazione relativamente al possibile affidamento di tali servizi di Digitalizzazione a società private del calibro di Poste Italiane e Microsoft che già dispongono di infrastrutture e personale dedicato. La Dott.ssa Valenti si è impegnata a sentire in data odierna un Dirigente di ANPAL Servizi per approfondire tutti gli aspetti legati alle tempistiche di possibile avvio ma soprattutto l'esigenza di una veloce progettazione esecutiva. Abbiamo inoltre chiesto alla Dott. Valenti di avere notizie inerenti la possibilità di avviare sempre con ANPAL incentivi per l'autoimpiego di cui tanto si è parlato nei vari tavoli;

4)    Sempre nelle more di conoscere gli intendimenti dell'Amministrazione Regionale, in merito al reimpiego del personale dei Servizi Formativi, il Dott. Zappia, presente alla riunione, ci ha rappresentato che il concorso che riguarda i CPI terrà in considerazione le professionalità del comparto riguardanti esclusivamente le figure di sistema che possono vantare comprovato servizio all'interno dei CPI, per tutti gli altri vale la stessa sorte dei colleghi del comparto formazione, in quanto facenti parte dell'Albo che è Unico;

5)    Nel rispetto dei principi di trasparenza che contraddistinguono la nostra Organizzazione Sindacale, abbiamo evidenziato alla Dott.ssa Valenti discrasie legate al reclutamento del personale nella fase di avvio delle attività relativamente all'Avviso 2; abbiamo a gran voce ribadito che sulla piattaforma dedicata https://catalogo.siciliafse1420.it/portale gli Enti hanno posto in essere Bandi, spesso pubblicati e cancellati nell'arco di 24 ore, al ribasso che erano ben lontani dal considerare il CCNL Formazione Professionale 2011/2013 in termini retributivi. A tal proposito il Dott. Lo Iacono ha tenuto a sottolineare che dalle loro verifiche risultano circa 2850 codici fiscali registrati nella piattaforma tutti appartenenti all'Albo; ad ogni modo si è riservato di far controllare agli Uffici preposti eventuali anomalie e sanzionare eventualmente gli illeciti, rassicurandoci sul fatto che già altre regole più stringenti sono state emanate al fine di evitali tali irregolarità.

Soddisfatti dell'esito del contraddittorio, consapevoli che ancora il percorso è lungo e tortuoso, abbiamo deciso di interrompere momentaneamente il presidio ma garantiamo massima attenzione sui passaggi attuativi di quanto promesso.

Sarà nostra cura seguire la vertenza a partire dal dialogo intrapreso dalla nostra Organizzazione Sindacale con il Ministero del Lavoro e se opportuno spostandoci nelle sedi Romane.                             

            Il Direttivo SI.F.U.S. CONF.A.L.I. FP    

 
 
 
  • Creato il .
  • Visite: 2360