Visite agli articoli
10796039

Abbiamo 191 visitatori e nessun utente online

La sigaretta elettronica esplode, ustionato 16enne

333

 sigel

Panico nell'aula magna del Nautico, dove il giovane - studente del terzo anno - è rimasto investito dallo scoppio mentre stava partecipando ad un incontro sul tema della violenza
RIPOSTO - La ricarica della sigaretta elettronica che aveva nella tasca dei pantaloni è esplosa provocandogli ustioni alla gamba. L’episodio - che ha avuto come protagonista uno studente di 16 anni che frequenta il terzo anno del Nautico “Luigi Rizzo” - è accaduto ieri mattina intorno alle 9,30, a Riposto (Catania), nella sede dell’Itg “Napoleone Colajanni”, dov’era in corso un incontro sul tema della violenza.
Lo studente, seduto in aula magna assieme ai suoi compagni di corso, è stato investito dallo scoppio della batteria di ricambio, che pare fosse di proprietà di un altro studente che aveva chiesto al compagno di custodirla. Il ragazzo ha subito ustioni alla gamba. Scattati i soccorsi, mentre la sala veniva evacuata, il sedicenne è stato accompagnato in ambulanza del 118 al Pronto Soccorso del Cannizzaro, dove è stato medicato per ustioni di secondo grado a una coscia. Poi è tornato a casa. Il botto causato dallo scoppio, seguito dalle grida di dolore del ragazzo, ha generato momenti di panico tra i presenti nell’aula magna, superati poco dopo quando si è capito cosa fosse realmente accaduto.
«Il fragore è stato di una tale intensità - ha raccontato ieri mattina uno studente - che per un attimo tutti abbiamo pensato che l’esplosione fosse stata causata da un ordigno piazzato dentro l’aula magna». Per la cronaca, il fuoco originato dalla batteria della sigaretta elettronica ha bruciacchiato alcune sedie della sala dove si svolgeva l’incontro.

Stampa Email