Visite agli articoli
3305004

Abbiamo 142 visitatori e nessun utente online

2017 Rivalutazione prestazioni economiche Inail; Rendita, Accompagno, Incollocabilità, altro

 

foto

2017 Rivalutazione prestazioni economiche Inail; Rendita, Accompagno, Incollocabilità, altro

Rivalutazione con decorrenza 1° luglio 2017 delle prestazioni economiche. Determina Presidente n.245 del 22 maggio 2017, Decreto Ministeriale del 4 luglio 2017

3 agosto 2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il Decreto Ministeriale del 4 luglio 2017, riferito alla rivalutazione delle prestazioni economiche per danno biologico con decorrenza 1 luglio 2017, adottato sulla base della determinazione INAIL n. 246 del 22 maggio 2017, pertanto, sono confermati gli importi delle prestazioni economiche per danno biologico vigenti dal 1°luglio 2016

Determina Presidente n.245 del 22 maggio 2017 

l'articolo 1, comma 287, della legge 28 dicembre 2015, n. 285 (legge di stabilità 2016), ha disposto che, con riferimento alle prestazioni previdenziali e assistenziali e ai parametri ad esse connessi, la percentuale di adeguamento corrispondente alla variazione che si determina rapportando il valore medio dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, relativo all'anno precedente il mese di decorrenza dell'adeguamento, all'analogo valore medio relativo all'anno precedente non può risultare inferiore a zero.
Sulla base di quanto sopra rappresentato, si ritiene di confermare, anche con decorrenza 1° luglio 2017, gli importi vigenti dal 1° luglio 2015, così come pubblicati nei decreti ministeriali del 30 giugno 2015 e confermati, con decorrenza 1° luglio 2016, nei decreti ministeriali del 29 luglio 2016 ( Industria, compreso il settore marittimo, Agricoltura, Medici esposti a radiazioni ionizzanti e Tecnici sanitari di radiologia autonomi)
Lo schema della determina, dovrà essere inoltrata al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l'adozione dei relativi decreti.


Inail Circolare n. 49 del 16 dicembre 2016: Nuove disposizioni in materia di rivalutazione degli importi degli indennizzi del danno biologico derivante da infortunio sul lavoro e malattia professionale. Importi degli indennizzi con decorrenza 1° luglio 2016

Inail Circolare n. 37 del 21 ottobre 2016: Prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattie professionali: settore industria, compreso il settore marittimo, agricoltura, medici esposti a radiazioni ionizzanti e tecnici sanitari di radiologia autonomi. Rivalutazione annuale con decorrenza 1° luglio 2016

Assegno per assistenza personale continuativa (assegno accompagno)

Assegno "una tantum" in caso di morte del reddituario (assegno funerario):

  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2016 - Inail Circolare n. 37 del 21 ottobre 2016 (industria e agricoltura)
  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2015 - Inail circolare n. 73 del 23 settembre 2015 (industria e agricoltura)
  • 2.132,45 euro dal 1° luglio 2014 - Inail Circolare n. 46 del 30 settembre 2014 (industria e agricoltura)
  • 2.108,62 euro dal 1° luglio 2013 - Inail Circolare n. 50 del 10 ottobre 2013 (industria e agricoltura)
  • 2.046,81 euro dal 1 gennaio 2012 (2,70%) - Inail Circolare n. 49 del 2 ottobre 2012
  • 1.936,80 euro dal 1 luglio 2011 (1,55%) - Inail Circolare n. 53 del 18 ottobre 2011
  • 1.907,24 euro dal 1 luglio 2010 (0,75%) - Inail Circolare n.1 del 5 gennaio 2011
  • 1.893,04 euro dal 1 luglio 2009 (3,23%) - Inail Circolare n. 55 del 21 ottobre 2009

Per i medici radiologi colpiti dall'azione dei raggi X e delle sostanze radioattive l'importo dell'assegno una tantum per i superstiti è rapportato alla retribuzione di euro 60.057,27 secondo le seguenti percentuali  

  • un terzo della retribuzione per sopravvivenza del coniuge con figli aventi i requisiti;
  • un quarto nel caso di sopravvivenza del solo coniuge o dei soli figli aventi i requisiti;
  • un sesto negli altri casi.

Ministero del Lavoro: rivalutazione dell'importo mensile dell'assegno di incollocabilità

Assegno di incollocabilità:

Integrazione rendita

Per i casi di integrazione rendita relativi all'anno 2016 non definiti entro la data in cui si è proceduto ad effettuare la rivalutazione, il pagamento della prestazione integrativa deve essere effettuato tenendo conto dell'importo del rateo di rendita rivalutato.

Speciale assegno continuativo mensile ai superstiti

Gli importi degli assegni continuativi vengono rivalutati nella stessa misura percentuale delle rendite.

INABILITA' % SETTORE INDUSTRIA SETTORE AGRICOLTURA
DA 50% A 59% EURO    299,20 EURO    374,77
DA 60 % A 79% EURO    419,78 EURO    522,97
DA 80% A 89% EURO    779,40 EURO    897,83
DA 90% A 100% EURO 1.200,76 EURO 1.272,67
100% con APC ( accompagno)  EURO 1.734,69 EURO 1.805,89

Per saperne di più:  

L’Introduzione del Decreto Legislativo 38 del 2000, con l’articolo 13, ha introdotto l’indennizzo in rendita per la menomazione dell’integrità psicofisica e per le sue conseguenze patrimoniali, per gli eventi lesivi denunciati dal 25 luglio 2000. (Danno Biologico)
 
L’art. 13 del d.lgs. 38/2000, nell'introdurre il riconoscimento del danno biologico, non ha previsto un criterio di rivalutazione automatica su base annua della Tabella indennizzo approvata nel 2000; ciò ha determinato la cristallizzazione degli importi sui valori dell’anno 2000.
 
Quindi per effetto di compensazione sono intervenuti due interventi straordinari il:

  • 1° gennaio 2008, aumento in via straordinaria, nella misura dell’8,68% della quota di rendita che indennizza il danno biologico.
(decreto interministeriale del 27 marzo 2009; legge  24  dicembre 2007, n. 247)
  • 1° gennaio 2014, un ulteriore aumento in via straordinaria nella misura del 7,57% (decreto interministeriale del 14 febbraio 2004; articolo 1, comma 129, della legge 27 dicembre 2013, n. 147)
La Legge stabilità 2016, articolo 303 (legge 28 dicembre 2015, n. 208) 
dispone che gli incrementi annuali, si aggiungono a quello complessivo del  16,25% ( 8,68 più 7,57) e si applicano agli indennizzi dovuti dall'INAIL ai sensi della "Tabella indennizzo danno biologico"
 
Quindi l’incremento, operativo a partire da luglio 2016, si aggiungerà al complessivo aumento del 16,25% disposto con i precedenti interventi “straordinari”.
Dal 2019 la rivalutazione sarà subordinata all’attuazione delle prevista revisione delle tariffe dei premi assicurativi.

A luglio del 2016, quindi, per quanto riguarda le rendite (dal 16% al 100%), l’inail dovrà provvedere alla rivalutazione, secondo gli indici Istat, oltre che della parte patrimoniale anche di quella relativa al danno biologico; stesso criterio per gli indennizzi di solo danno biologico (6%-15%).

di Rosanna Giovedi