Bonus Bebè: la DSU va rinnovata entro il 31 dicembre 2020

inps

Bonus Bebè: la DSU va rinnovata entro il 31 dicembre 2020

14 dicembre 2020

Per ottenere il Bonus Bebè, l’assegno mensile destinato alle famiglie per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo, è necessario che i genitori richiedenti rinnovino la Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU), ai fini della verifica dell’ ISEE, ogni anno.

Molti genitori che hanno fatto domanda per eventi avvenuti nel 2017 e nel 2019 (per i quali la prestazione è ancora fruibile nel 2020 per effetto, rispettivamente, della durata triennale e annuale) non hanno ancora presentato la DSU utile al rilascio dell’ ISEE 2020. Per questo l’erogazione del bonus è stata sospesa.

Con il messaggio 11 dicembre 2020, n. 4679, si informa che i genitori che non hanno ancora presentato la DSU per l'anno in corso, per consentire all'INPS di riprendere il pagamento delle mensilità residue nel 2020 e per evitare la decadenza del beneficio, devono farlo entro il 31 dicembre 2020.

Il messaggio, inoltre, ricorda che la sussistenza di un ISEE in corso di validità è un requisito necessario non solo per l’accoglimento delle domande nel primo anno, ma anche per la prosecuzione del bonus negli anni successivi.

La mancata presentazione della DSU entro il 31 dicembre e il mancato possesso di un ISEE in corso di validità ha come conseguenza non solo la perdita delle mensilità per il 2020, ma anche la decadenza della domanda presentata negli anni precedenti e l'impossibilità di presentare una nuova domanda nel 2021.

  • Visite: 1591