https://www.MotorDoctor.it' title=

Appalti Pulizia Scuole, il Miur pubblica il DM sulla internalizzazione. Il 23 dicembre il tavolo di monitoraggio

 EXLSU

Appalti Pulizia Scuole, il Miur pubblica il DM sulla internalizzazione. Il 23 dicembre il tavolo di monitoraggio

Guarda il VIDEO DEL TGLAB


14.12.2019 - Il ministero dell’Istruzione e della Ricerca ha pubblicato l’atteso Decreto Ministeriale sul processo di internalizzazione dei servizi di pulizia, ausiliariato e decoro nelle scuole italiane, slittato al 1° marzo 2020, confermando le 11.263 assunzioni ma anche le migliaia di licenziamenti. Non si fa è fatta attendere la reazione dei sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti, che hanno ribadito le rivendicazioni sull’annosa vertenza che coinvolge complessivamente 16mila addetti Ex Lsu e Appalti: nessuno deve rimanere escluso.  «Il testo del Decreto Ministeriale – recita un comunicato sindacale unitario - pur recependo alcune proposte sindacali, a partire dal riconoscimento dei periodi di sospensione per i lavoratori degli appalti storici, non garantisce il posto di lavoro e il reddito a tutti i 16mila dipendenti oggi occupati negli appalti di pulizie e ausiliariato delle scuole statali di ogni ordine e grado».

Per le tre sigle «i posti disponibili – stabiliti n 11.263 unità - sono notevolmente inferiori al personale presente oggi nell’appalto migliaia di lavoratori non hanno i requisiti per l’internalizzazione». Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti puntano il dito vs la mancanza di «certezze sul mantenimento del reddito attuale per tutte le persone» e vs «il taglio di 170 milioni di euro – accantonate con la Legge di Bilancio 2019 - risorse che oggi sono utili a dare risposte e soluzioni per tutte le lavoratrici e lavoratori». E ancora «il Decreto individua una ulteriore

Per le Organizzazioni Sindacali, non ci deve essere la politica dei due tempi!». Lo slittamento al 1° marzo 2020 delle assunzioni in ruolo, deciso dal Miur - stigmatizzano i sindacati - deve essere utilizzato per individuare le soluzioni per garantire lavoro e reddito a tutti, per questo che, nonostante le richieste, ci sono stati negati».

Per Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil «è inaccettabile che una positiva e storica operazione che stabilizzerà migliaia di lavoratrici e lavoratori, per mancanza di ascolto e coraggio da parte del governo e della politica, produca contestualmente perdita di salario e, soprattutto, perdita di posti di lavoro!».

Il giudizio è stato confermato dai sindacati nel corso dell’incontro convocato al ministero del Lavoro; sul tavolo la situazione gravissima e insostenibile in cui versano le lavoratrici ed i lavoratori del Lotto 6 in Campania dipendenti di Manitalidea e della società consorziate che dal mese di luglio non ricevono lo stipendio. I sindacati, nel ribadire la necessità di un confronto interministeriale, hanno sollecitato l’immediato pagamento in surroga degli stipendi, così come convenuto nelle scorse settimane.

Considerato lo slittamento della internalizzazione al 1° marzo 2020 il Progetto Scuole Belle proseguirà anche nei mesi di gennaio e febbraio 2020; entro il 23 dicembre verrà attivato il Tavolo di Monitoraggio presso il Miur per un confronto sui tempi e sulle modalità della fase amministrativa.

  • Visite: 4063