https://www.MotorDoctor.it' title=

Ex lsu ed appalti storici: seduta del 10 dicembre- resoconto dei lavori in 7 Commissione al Senato

 sen

Legislatura 18ª - 7ª Commissione permanente - Resoconto sommario n. 126 del 10/12/2019

ORDINI DEL GIORNO ED EMENDAMENTI AL DISEGNO DI LEGGE (AL TESTO DEL DECRETO-LEGGE)

La Commissione

            in sede di esame dell'Atto Senato n. 1633, recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 ottobre 2019, n. 126, recante misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti"

        premesso che:

            il provvedimento in esame, prevede di posticipare di due mesi l'internalizzazione dei servizi di pulizia;

            le procedure previste dalla legge di conversione, pur migliorando il testo del decreto, escludono tuttora dalla internalizzazione una quota, stimata in almeno 4.000 unità di personale, di chi è attualmente impiegato presso le aziende vincitrici degli appalti di pulizia;

            l'internalizzazione porterà quindi alla perdita dell'impiego e del reddito da esso derivante a lavoratori e lavoratrici, appartenenti per lo più a categorie svantaggiate;

            la proroga è stata finanziata in gran parte attingendo al Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche, chiedendo quindi un ulteriore sacrificio al sistema scolastico;

        impegna il Governo a:

            1) farsi carico del problema sociale, civile ed economico per le migliaia di lavoratori e lavoratrici esclusi dalla internalizzazione con particolare riguardo alla copertura della Naspi come previsto dai comma 31 e 35 della legge n. 92 del 2012;

            2) garantire che i servizi di pulizia di tutte le scuole del sistema di istruzione possano disporre di un numero adeguato di personale impiegato, anche valutando la possibilità di aumentare l'organico destinato a questi servizi;

            3) individuare le risorse necessarie per far fronte agli impegni precedenti senza prevedere un'ulteriore riduzione dei finanziamenti alle scuole, dando al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e al Ministero del lavoro e delle politiche sociali risorse aggiuntive adeguate.

G/1633/2/7

Angrisani       

            
Gli emendamenti che riguardano l lavoratori ex lsu ed appalti storici
2.26

Berutti, Romani, Quagliariello

Al comma 5 apportare le seguenti modificazioni:

        1) alla lettera a) sostituire le parole: «29 febbraio 2020» con le seguenti: «31 dicembre 2020»;

            2) alla lettera b), sostituire le parole: «la parola: ''gennaio'' è sostituita dalla seguente: ''marzo''» con le seguenti: «le parole: ''1º gennaio 2020'' e le parole: ''il 2018 e il 2019'' sono sostituite rispettivamente dalle seguenti: ''1º gennaio 2021'' e ''a decorrere dall'anno 2021''»;

            3) alla lettera c), sostituire le parole: «la parola: ''gennaio'' è sostituita dalla seguente: ''marzo''» con le seguenti: «le parole: ''1º gennaio 2020'' e le parole: ''il 2018 e il 2019'' sono sostituite rispettivamente dalle seguenti: «1º gennaio 2021» e «il 2019 e il 2020»;

        4) dopo la lettera e) aggiungere la seguente: «c-bis) alla legge 30 dicembre 2018, n. 145, all'articolo 1, comma 761, le parole: ''sino al 31 dicembre 2019'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2020''».

        Conseguentemente, alla allegata Tabella A, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:

        2020: - 15.000.000;

        2021: - 15.000.000;

        2022: - 15.000.000.

2.27

Cangini, Giro, Moles, Alderisi, De Poli, Lonardo

Al comma 5, lettera a), sostituire le parole: «29 febbraio 2020» con le seguenti: «30 giugno 2020».

        Conseguentemente, al medesimo comma:

        - alla lettera b), sostituire la parola: «marzo» con la seguente: «luglio»

        - alla lettera c), sostituire la parola: «marzo» con la seguente: «luglio».

2.28

Iannone

Al comma 5, lettera c), aggiungere in fine il seguente periodo: «e le parole ''10 anni, anche non continuativi, purché includano il 2018 e il 2019'' sono sostituite con le seguenti: ''24 mesi, anche non continuativi, nell'ultimo quinquennio''».

2.29

Iannone

Al comma 5, lettera c), aggiungere in fine le seguenti parole: «, nonché dopo le parole: ''in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei predetti servizi'' sono aggiunte le seguenti: ''e il personale collaboratore scolastico con ventiquattro mesi di servizio prestato con contratto a tempo determinato presso le scuole del servizio nazionale di istruzione''».

2.30

Cangini, Giro, Moles, Alderisi, De Poli, Lonardo

Al comma 5, dopo la lettera e), aggiungere la seguente:

        «e-bis) dopo il capoverso 5-sexies è aggiunto il seguente:

        ''5-septies. Per le imprese titolari di contratti per l'esecuzione dei servizi di pulizia e ausiliari che a causa della perdita del contratto di appalto avviano le procedure di licenziamento, nelle more dello svolgimento della procedura selettiva di cui al comma 5-ter, è sospeso il versamento del contributo di cui all'articolo 2 comma 31 e 35 della legge n. 92 del 2012 per il personale dipendente impiegato, in via esclusiva, nell'ambito dei predetti servizi. All'esito della procedura selettiva di cui al comma 5-ter, le imprese di cui al primo periodo effettuano il versamento del contributo di cui all'articolo 2 comma 31 e 35 della legge n. 92 del 2012 per il personale dipendente impiegato, in via esclusiva, nell'ambito dei servizi di pulizia e ausiliari per i soli dipendenti licenziati e non assunti ai sensi del comma 5-ter''.».

2.31

Moles, Berutti, Cangini, Giro, Alderisi, Pagano

Al Comma 5, lettera e) dopo il capoverso 5-sexies, aggiungere il seguente:

        «5-septies. Le imprese titolari di contratti di appalto per l'esecuzione dei servizi di pulizia e ausiliari presso istituzioni scolastiche ed educative statali che, a causa della cessazione del relativo contratto di appalto, attiveranno le procedure di riduzione del personale ex articoli 4 e 24 della legge n. 223 del 1991, sono esonerate dal pagamento del contributo di cui all'articolo 2, commi 31 e 35, della legge n. 92 del 2012, con riferimento al conseguente licenziamento di tutto il personale dipendente impiegato, in via esclusiva, nell'ambito dei predetti servizi.

        La predetta esenzione opera con riferimento sia ai dipendenti che risulteranno beneficiari della successiva assunzione alle dipendenze dello Stato ex articolo 58, comma 5-ter decreto legge n. 69 del 2013, sia al restante personale licenziato e non ricollocato ai sensi e per effetto della predetta disposizione».

2.32

Iannone

Dopo il comma 5, inserire il seguente:

        «5-bis. Qualora per effetto della successione di contratti di lavoro a tempo determinato stipulati con il personale amministrativo tecnico e ausiliario (ATA) per la copertura di posti vacanti e disponibili, il rapporto di lavoro abbia complessivamente superato i ventiquattro mesi, comprensivi di proroghe e rinnovi, indipendentemente dai periodi di interruzione, si dà luogo all'assunzione a tempo indeterminato, in ottemperanza a quanto previsto dalla direttiva 1999/70/CE del Consiglio, del 28 giugno 1999, ovvero alla conversione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato a partire dal 1º settembre dell'anno scolastico successivo. Con successivo provvedimento del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, d'intesa con il Ministero dell'economia e delle finanze, da adottare entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, nel rispetto della procedura autorizzatoria di cui all'articolo 39, commi 3 e 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, e successive modificazioni, saranno individuati i criteri di ripartizione regionale dei posti».

  • Visite: 3364