Amazon, 22 marzo sciopero nazionale

amazon

17.03.2021 - I sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti hanno indetto lo sciopero dei lavoratori Amazon, programmato per il 22 marzo.

Per un giorno non verranno effettuate consegne, i pacchi rimarranno fermi nei depositi. E non solo gli addetti alle consegne, ma tutto lo staff dei centri di lavoro sarà coinvolto dallo sciopero.

Lo sciopero nazionale coinvolge tutte le sedi di lavoro Amazon, dagli uffici agli operai addetti a smistare i pacchi, fino a chi consegna.

Lo sciopero è stato indetto dai sindacati: Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti , perché, nonostante l’aumento del fatturato e del lavoro che ha coinvolto l’azienda dal 2020, le condizioni dei lavoratori non sono cambiate.

Lo sciopero coinvolgera' circa 30-40 mila lavoratori, anche se nessuno ne conosce il numero preciso che lavorano tra migliaia di merci nella 'catena di montaggio' degli hub e dei magazzini, e sfrecciano con i loro furgoncini per le strade di tutta Italia per consegnarli nelle nostre case e che dopo un anno di pandemia "sono esausti", denunciano i sindacati che hanno indetto lo stop in tutta Italia.

Le cause stanno nel rifiuto generale di discutere e verificare i turni di lavoro, il carico di lavoro e i ritmi che sono imposti dall’azienda sui dipendenti. Uno dei temi sensibili ai sindacati è anche la tipologia di contratti dei lavoratori Amazon: lo sciopero nazionale è indetto anche per portare alla luce le situazioni precarie dei dipendenti.

I lavoratori Amazon molto spesso sono impiegati nel lavoro a tempo determinato, oppure svolgono mansioni temporanee per pochi mesi, per poi rimanere senza lavoro. Questa condizione di precarietà generale è considerata inaccettabile dai sindacati, alla luce dell’aumento di fatturato che ha coinvolto l’azienda quest’anno.

I driver, cioè coloro che consegnano materialmente i pacchi, arrivano a fare anche 44 ore di lavoro settimanale, e molto spesso per tutto il mese, inseguendo le indicazioni di un algoritmo che non conosce né le norme di conciliazione dei tempi di vita-lavoro né tantomeno i tempi del traffico delle nostre città.

Allo sciopero hano aderito anche le sigle sindacali dei lavoratori atipici Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp

  • Visite: 2852