Nota ministeriale 26841/20. Le indicazioni operative in materia di supplenze per il personale ATA.

miur

Personale ATA

08.09.2020 - La nota ministeriale 26841/20 contiene anche le indicazioni operative in materia di supplenze per il personale ATA.

Ecco in sintesi le principali previsioni:

  • il conferimento di supplenze temporanee fino al 31 dicembre 2020 relativamente ai posti residuati all’esito della procedura di mobilità straordinaria per gli ex LSU;
  • l’attivazione di incarichi di supplenza temporanea anche per il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, in relazione alle specifiche esigenze delle scuole in merito all’emergenza Covid-19 che, in caso di sospensione delle attività didattiche in presenza, si intendono risolti per giusta causa, senza diritto ad alcun indennizzo;
  • l’accettazione di una supplenza annuale o fino al termine dell’attività didattica non preclude all’aspirante di accettare altra proposta di supplenza per diverso profilo professionale, sempre di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche;
  • la rinuncia ad uno spezzone per accettare una supplenza su posto intero, purché al momento della convocazione per lo spezzone non vi fosse disponibilità per posto intero;
  • la fruizione immediata degli istituti giuridici previsti dal CCNL anche per il personale con contratto a tempo determinato, così come la possibilità di differire la presa di servizio per i casi contemplati dalla normativa (es. maternità, malattia, infortunio, etc…);
  • la proroga della supplenza temporanea nei riguardi del medesimo supplente già in servizio (a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto), ove al primo periodo di assenza del titolare, ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da giorno festivo, o da giorno libero, ovvero da entrambi;
  • la priorità nella scelta della sede (L. 104 artt. 21 e 33) che si attiva solo all’interno del contingente di posti previsti;
  • il diritto alla riserva dei posti (Legge 68/1999) per il personale ATA iscritto nelle graduatorie permanenti;
  • il richiamo all’art. 41 del CCNL 2016/2018 sui contratti a tempo determinato che devono recare in ogni caso il termine;
  • il richiamo alla validità delle note ministeriali (n. 2116/2015 e n. 10073/2016) che forniscono indicazioni ai Dirigenti scolastici per sostituire il personale assente anche in deroga alle norme generali.
  • http://www.flcgil.it/scuola/precari/scuola-supplenze-2020-2021-pubblicata-la-circolare.flc