Cig entro il 30 Aprile e pagamenti 600 euro fino al 23 aprile

 

Cig entro il 30 Aprile e pagamenti 600 euro fino al 23 aprile

22.04.2020 - Pasquale Tridico, intervenuto durante l’audizione in Commissione Lavoro alla Camera in video conferenza, ha detto: «Abbiamo messo in piedi decine di circolari e messaggi, un numero che normalmente si gestisce in 5-7 anni e con il 95% dei dipendenti in smart working».  Nonostante tutti questi fattori, l’Inps ha «rispettato l’impegno di pagare al 15 aprile la maggior parte delle prestazioni, soprattutto il bonus 600 euro». Ma ha anche parlato delle altre misure. «Mi impegno fin da ora a rispettare la data del 30 aprile a pagare il resto dei provvedimenti del Cura Italia, cioè sostanzialmente la Cig». Tridico ha anche fornito i numeri aggiornati: «Abbiamo raccolto 5 milioni di domande per 9,5 milioni di beneficiari. L’Inps ha ricevuto, a oggi, 4,4 milioni di richieste di bonus autonomi da 600 euro. Altre 900 sono al vaglio, iban sbagliati o no requisiti. A queste, si aggiungono 66mila domande di bonus babysitter, 208mila congedi parentali, 280mila richieste da aziende per le casse integrazioni a 3,9 milioni di lavoratori, oltre a 139mila richieste di assegni ordinari per 2,2 milioni di lavoratori».

Pasquale Tridico ha proseguito l’analisi nell’audizione in Commissione Lavoro della Camera.
precisando  che sono state evase la maggior pare delle domande il bonus da 600 euro, e fino al 23 aprile, saranno liquidate molte altre domande tra le 900mila rimaste inevase  

Tridico ha poi ricordato che alcune richieste saranno rifiutate per mancanza di requisiti, ed ha voluto tranquillizzare chi non ha ancora ricevuto il bonifico pur essendo in regola.