Internalizzazione lavoratori ex LSU e appalti storici: convocazione al Ministero per la mobilità straordinaria

EX LSU

Internalizzazione lavoratori ex LSU e appalti storici: convocazione al Ministero per la mobilità straordinaria Fonte FLC CGIL

Il 9 aprile 2020 è stata sottoscritta digitalmente la pre-intesa dell’Ipotesi di CCNI sulla mobilità straordinaria del personale neo assunto il 1° marzo 2020 ex LSU e Appalti storici come previsto dalla Legge 159/2019, in conversione al DL 126/2019. Appena possibile pubblicheremo il testo.
I punti salienti dell’Ipotesi di CCNI

    L’attribuzione della titolarità della sede al personale neo immesso in ruolo dal 1^marzo 2020 presso l’istituzione scolastica su cui è stata effettuata l’assegnazione, all’atto dell’assunzione in servizio. Questo personale non dovrà partecipare alle procedure di mobilità ordinaria, volontaria e/o d’ufficio, prevista per il restante personale ATA.
    La mobilità straordinaria a domanda, una tantum, riservata al personale neo assunto al 1° marzo 2020 con contratto a tempo pieno, sui posti interi, eventualmente ancora disponibili in esito alla formazione della graduatoria nazionale, nei limiti di complessivi 11.263 posti di collaboratore scolastico.
    La proroga del blocco al personale ATA, ex co.co.co. ed ex LSU della provincia di Palermo, a cui era stata attribuita la titolarità presso l’istituzione scolastica in cui prestavano servizio (art. 34, comma 4 CCNI del 6/03/2019), al fine di consentire il prosieguo delle successive operazioni di trasformazione dei contratti e di internalizzazione, previsti dalla normativa.

Nonostante l’emergenza sanitaria in corso, siamo riusciti ad aggiungere un altro tassello al processo di internalizzazione, che consentirà, dopo la fase di graduatoria nazionale, di migliorare le condizioni di lavoro del personale che, per effetto di questo contratto, avrà la possibilità di rientrare o di avvicinarsi alla propria residenza.

Abbiamo sollecitato il Mi ad aprire il confronto sulla procedura relativa alla graduatoria nazionale, in maniera tale da collocare un numero rilevante di persone che sono rimaste senza contratto o con contratto-part-time e che, in questa situazione, non hanno né reddito, né ammortizzatori sociali. Per le vie brevi il Ministero ci ha comunicato che i termini per la domanda di graduatoria nazionale dovrebbero essere aperti entro la fine di aprile con chiusura prevista dopo 15 giorni. Attendiamo una informativa dettagliata in proposito.

Questo processo di internalizzazione per noi va concluso al più presto, chiudendo anche la seconda fase assunzionale.

Al momento della sottoscrizione del CCNI abbiamo rilasciato una dichiarazione per rimarcare la positività dello strumento contrattuale, l’unico in grado di tenere insieme la tutela dei lavoratori e gli interessi generali dell’Amministrazione, al contrario di quanto è accaduto nel caso della mobilità ordinaria del personale docente e ATA dove il Mi ha agito unilateralmente con lo strumento dell’Ordinanza Ministeriale.
ma, 8 aprile 2020

Al Dott. Filippo Serra
Ufficio V – D.G. Personale Scolastico
Ministero Istruzione

Dichiarazione a verbale

La FLC CGIL sottoscrive il contratto sulla mobilità straordinaria del personale ex LSU ritenendo che il testo raggiunto sia una buona mediazione fra i diritti del personale e le istanze dell’amministrazione.

La sottoscrizione del contratto è la dimostrazione che le soluzioni condivise possono far arrivare a punti di avanzamento a tutela degli interessi generali, sia del personale sia dell’amministrazione.

Pertanto la FLC CGIL ritiene che le parti debbano riprendere la discussione sull’intera materia della mobilità per risolvere, attraverso la mediazione contrattuale, temi che per il 2020-21 sono stati affrontati unilateralmente a mezzo di ordinanza, come il superamento dei vincoli quinquennali del personale docente assunto da GM ex DDG 85/2018, con particolare riguardo per i docenti ex DM 631/18, e la mobilità professionale verso i licei musicali. Cosi come ritiene che sia fondamentale la ripresa di proficue relazioni sindacali su tutto ciò che concerne la prestazione lavorativa del personale della scuola, il reclutamento e il funzionamento del sistema scolastico.

Il Segretario generale FLC CGIL
Francesco Sinopoli