Autogrill/Nuova Sidap – Aggiornamenti al 17 marzo 2020

 

FICAMS


                        Il comunicato ai lavoratori della Filcams CGIL
Roma, 17 marzo 2020
Alle Filcams regionali e comprensoriali
Loro Sedi
Autogrill/Nuova Sidap – Aggiornamenti al 17 marzo 2020
L’azienda, in considerazione della normativa definita nelle ultime ore dal Governo in tema di ammortizzatori sociali, ci ha comunicato di essere intenzionata a ricorrere al FIS
per Autogrill, con anticipazione dell’erogazione dell’assegno ordinario da parte dell’impresa, e alla cassa integrazione in deroga per Nuova Sidap, prevedendo un’anticipazione di quota parte del TFR.
 In tal senso si procederà quanto prima alla sottoscrizione di un accordo quadro a livello
nazionale che preveda, a stretto giro, un’ulteriore fase di confronto a livello territoriale al fine di gestirne l’operatività.
 La società inoltre, evidenziando una situazione di problematicità in ordine al reperimento di liquidità, ha avanzato la richiesta di posticipare l’erogazione della tranche del premio di risultato del mese di marzo al mese di maggio.
 Permangono ad ogni modo, diffusamente, forti criticità rispetto alle modalità organizzative adottate unilateralmente dall’azienda nell’ultimo periodo (a partire dalla predisposizione di turni in “monopresidio” per l’intero orario di apertura dei punti di vendita) e alla grave disattenzione da parte della stessa circa l’applicazione delle previste misure a garanzia della salute e della sicurezza dei lavoratori.
 Ad oggi, alcun riscontro ci è pervenuto in relazione alle comunicazioni inviate lo scorso 13 marzo ai Ministeri dei Trasporti, della Salute e dello Sviluppo Economico e, per conoscenza, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in tema di orari di apertura dei pdv nei tratti autostradali, delle ripercussioni organizzative ed occupazionali e delle conseguenze in termini di salute e sicurezza per i
lavoratori. In assenza di risposta provvederemo ad inviare ulteriore comunicazione entro la fine della settimana corrente.
 Seguirà, nelle prossime ore, nota di aggiornamento rispetto ai termini di definizione dell’intesa sugli ammortizzatori e alle problematiche organizzative e in tema di salute e sicurezza evidenziate.