Appalti Scuole, proclamazione sciopero 21/01/2020

 SCIOPER

 

Il Testo Unitario, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uil trasporti

Appalti Scuole procl_sciop_21012020.pdf

30.12.2019 - Con l’uscita del Decreto del Capo Dipartimento del MIUR del 20/12/2019, slitta al 8/01/2020 il termine utile per la presentazione delle domande per la procedura selettiva per l’immissione in ruolo del personale, primo atto operativo, iniziato con la Legge di Bilancio 2019, continuato con l’approvazione del Decreto Scuola n. 126/2019 e esplicitato con i Decreti  MIUR  del  20  e  27  novembre 2019,  del  percorso  di  internalizzazione  del  personale  attualmente impiegato nelle imprese titolari degli appalti di pulizie e ausiliariato negli istituti scolastici statali.

Come più volte ribadito, tale procedura, per i requisiti richiesti, nonostante alcune importanti modifiche ottenute per  l’azione  delle  OO.SS.,  porterà  comunque  un  numero  molto  consistente  degli  attuali  16mila  lavoratrici  e  lavoratori occupati,  a  perdere  il  proprio  posto  di  lavoro  e  un’altra  parte  a  veder  peggiorate  le  proprie  condizioni  di  reddito, situazione denunciata da molti mesi dalle scriventi Organizzazioni Sindacale.
 
Inoltre,  come  noto,  le  imprese  hanno  già  attivato  le  procedure  di  licenziamento  collettivo  ex  artt.li 4  e  24 L.223/91, per tutto il personale attualmente impiegato negli appalti, volontà confermata nell’ incontro tenuto al Ministero del  Lavoro  l’  11  dicembre  2019.  

Dette  procedure  che  hanno  già  esaurito  i  75  giorni  di  confronto  complessivo  previsto dalla  sopra  richiamata  norma,  vedranno  l’ultimo  confronto  tra  le  parti  (Ministero  del  Lavoro,  Imprese e  OO.SS.)  il prossimo 9 gennaio presso il Ministero del Lavoro.

Dopo tale data dunque i licenziamenti rischiano di divenire effettivi.

Le scriventi Organizzazioni Sindacali, unitamente alle proprie sigle Confederali, hanno chiesto l’attivazione di un Tavolo  Interministeriale  presso  la  Presidenza  del  Consiglio  per  gestire  la  vertenza  in  modo  organico  e complessivo, come  del  resto  già  fatto  in  analoghe  rilevanti  situazioni  problematiche,  che  hanno  interessato  gli  appalti  della  c.  d. convenzione Consip Scuole nel corso degli anni.   

Tutto  ciò,  adesso  in  particolare,  al  fine  di  trovare  ogni  possibile  soluzione  necessaria  a  scongiurare  che  una operazione positiva e auspicata si concluda invece negativamente con la perdita di reddito e occupazione per una larga parte di lavoratori.  

Ancora oggi purtroppo riscontriamo che nessuna risposta di merito, sull’attivazione del Tavolo Interministeriale presso  la  Presidenza  del  Consiglio,  è  giunta  alle  scriventi Organizzazioni  Sindacali  ed  ora,  vista  la  grave  situazione in atto, questa esigenza è certamente divenuta improcrastinabile  Pertanto, dato quanto finora descritto e al fine di continuare a sostenere con ogni azione le richieste e le giuste  rivendicazioni  in  termini  di  tutela  delle  lavoratrici  e  dei  lavoratori  cosiddetti  Appalti  Scuole  (Ex  Lsu  e Appalti Storici), con la presente, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti Uil proclamano una giornata di sciopero nazionale di tutto il comparto per il giorno 21 gennaio 2020 per l’intero turno di lavoro.

La presente comunicazione vale anche ai sensi della legge 146/90, della legge 83/00 e da quanto stabilito dai protocolli in materia di sciopero del vigente Contratto Collettivo Nazionale dei lavoratori dipendenti da imprese esercenti servizi di pulizie e servizi integrati/multiservizi.