https://www.MotorDoctor.it' title=

Reddito di cittadinanza: come aumentare l’importo dell’assegno

rdc

Reddito di cittadinanza: come aumentare l’importo dell’assegno

7 Novembre 2019 - Molti dei beneficiari del reddito di cittadinanza sono rimasti sorpresi dal fatto che l’importo loro riconosciuto è stato inferiore alle attese.

Una situazione che ha riguardato anche molte persone che attualmente non percepiscono alcun reddito - a causa, ad esempio, della perdita improvvisa del lavoro - e quindi speravano nel riconoscimento del massimo importo possibile che, ricordiamo, ammonta a 500,00€ per la persona singola (a cui si aggiungono, eventualmente, i 280,00€ riconosciuti a chi vive in affitto).

Ma non è stato così e il motivo è di facile spiegazione: nell’ISEE utilizzato per fare domanda del reddito di cittadinanza, infatti, non si tiene conto solo della situazione economica attuale, in quanto si va a ritroso fino al 2017. Ciò ha penalizzato coloro che nei due anni precedenti hanno percepito dei redditi più o meno elevati, salvo poi trovarsi in una situazione di profonda difficoltà economica.

A tal proposito quanto disposto dal Decreto Crescita riguardo all’ISEE corrente va proprio incontro a queste persone. Con l’articolo 4 sexies del decreto 34/2019, infatti, viene riconosciuta la possibilità di tener conto della situazione economica peggiorativa degli ultimi anni; vediamo in che modo.
Reddito di cittadinanza: i vantaggi dell’ISEE corrente

Le novità normative introdotte con il Decreto Crescita in tema di ISEE corrente permettono ai beneficiari del reddito di cittadinanza di chiedere una revisione dell’importo riconosciuto.

Si dà, infatti, la possibilità di aggiornare i dati ISEE prendendo a riferimento i redditi e i patrimoni percepiti nel solo anno precedente, senza quindi andare a ritroso di due anni. Uno strumento utile qualora, ovviamente, al nucleo familiare convenga ricorrervi.

È importante però fare chiarezza su quando si può fare ricorso all’ISEE corrente. Ciò è possibile al verificarsi di determinati eventi avversi per il nucleo familiare, quali ad esempio:

    perdita del posto di lavoro;
    interruzione del trattamento previdenziale;
    decadenza di un trattamento indennitario;
    variazione del reddito del nucleo familiare superiore al 25%;
    tutti i casi indicati nel Quadro S2 della DSU ISEE corrente che potete scaricare di seguito.clicca qui e leggi l'articolo completo https://www.money.it/reddito-cittadinanza-aumento-importo-assegno