https://www.MotorDoctor.it' title=

Manitalidea: il tribunale di Ivrea decide sull’amministrazione straordinaria

 

man

Manitalidea: il tribunale di Ivrea decide sull’amministrazione straordinaria
17/09/2019


Il Tribunale di Ivrea ha fissato per il 17 settembre 2019, l’udienza per valutare l’opportunità di disporre l’assoggettamento in Amministrazione Straordinaria della società Manitalidea e, a questo fine, il MISE nominerà 3 commissari giudiziali.


La gravità della situazione rischia di far precipitare nel dramma i 5mila lavoratori di MANITALIDEA e i 5mila delle Società del Consorzio, che da giugno non ricevono lo stipendio, scrivendo l’ultimo capitolo della storia di una società che era ormai giunta all’irreversibilità della propria crisi economica e che la Proprietà e la Dirigenza di Manital hanno dolosamente portato avanti per mero interesse proprio.

Siamo sconcertati che una vertenza di queste complessità e dimensione abbia registrato una così grave mancanza di informazioni, non solo dalle imprese coinvolte, ma anche dal Ministero interessato.
Nonostante i numerosi incontri, iniziative, manifestazioni fatte ai vari livelli, ultimo quello del 30 luglio scorso al MISE, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti Uil hanno appreso degli ultimi gravi sviluppi, iniziati il 9 luglio 2019, solo da informazioni esterne ai livelli istituzionali.
È necessario più ascolto e coinvolgimento dei sindacati e soprattutto rispetto, considerazione e trasparenza verso le lavoratrici e i lavoratori che da mesi prestano il proprio lavoro e servizio senza ricevere lo stipendio.
È ancora più necessario ed urgente che le committenze pubbliche e private si attivino per il pagamento in surroga delle competenze dei lavoratori e che si dia avvio alle procedure per l’affidamento ad altre imprese, degli appalti oggi in capo a Manitalidea e alle Società del Consorzio, come previsto dal Codice degli Appalti.
Così come servono garanzie per il pagamento delle spettanze arretrate.

Per questo venerdì 13 settembre scorso le organizzazioni sindacali hanno chiesto un incontro ai Ministeri competenti, MISE, MIUR, MLPS e a Consip che alla luce degli ultimi sviluppi si rende ancor più necessario e urgente.

C’è bisogno di trasparenza, coinvolgimento e assunzione di responsabilità da parte di tutti e rispetto della dignità dei lavoratori.