https://www.MotorDoctor.it' title=

Decreto attuativo e bando di concorso ex lsu ed appalti storici: basta scuse e perdite di tempo!

lsu

04.08.2019 - Le OO.SS hanno dichiarato, dopo l'incontro sulla stabilizzazione dei lavoratori ex lsu ed appalti storici, che il ministero ha comunicato che non è in possesso dei dati sul numero del personale coinvolto, né dei requisiti in possesso degli stessi.  Il ministero ha colto la richiesta delle organizzazioni sindacali di aprire un confronto complessivo che coinvolga tutti i ministeri interessati”.

Inoltre nel corso della festa dei 5 stelle, l'On Gallo in un intervista pubblicata sul suo profilo di facebok, sempre a proposito del decreto attuativo e del bando di concorso, ha dichiarato che l'incontro con i sindacati ha prodotto un ritardo nella pubblicazione che da agosto slitterà a settembre.

Allora tanto per le opportune precisazioni vi riproponiamo alcuni passaggi della Relazione Tecnica che è parte integrante della legge di stabilità approvata. 

1. La relazione tecnica alla predetta norma stimava in 11.851 i posti accantonati

2. I dipendenti delle imprese di pulizia in possesso del requisito di servizio richiesto per partecipare alla selezione di cui all’emendamento sono poco meno di 18.000, corrispondenti a circa 12.700 unità a tempo pieno equivalente. Infatti, già oggi lavorano tutti a tempo parziale.

3. La disponibilità di 11.851 posti comporta che coloro che supereranno la selezione, potranno essere assunti alle dipendenze dello Stato anche a tempo parziale. La copertura dei servizi è comunque garantita, poiché il fabbisogno è esattamente commisurato ai posti già accantonati, che verrebbero coperti a seguito del disaccantonamento.

4. Tutti i lavoratori coinvolti nelle procedure in esame saranno inquadrati dal 2020 nel livello iniziale dell'anzianità retributiva prevista per la figura professionale dei collaboratori scolastici.

Inoltre  nel testo come modificato al Senato , il comma prevede che, alle procedure selettive che vengono autorizzate per le assunzioni a decorrere dal 1° gennaio 2020, possa partecipare il personale che sia stato impegnato per almeno 10 anni anche non continuativi, purché includano il 2018 2019.

Abbiamo voluto fare queste precisazioni perchè ci sembra incomprensibile che:

1. Il ministero dichiari di non essere in possesso dei dati sul numero del personale coinvolto, né dei requisiti in possesso degli stessi, visto che nella relazione tecnica che ha accompagnato la stesura della legge di stabilità i numeri sono già scritti e precisati! .

2. Cosa c'entra la pubblicazione dei decreti attuativi ed il bando del concorso con la contrattazione sindacale?.

Le leggi non si contrattano, si applicano!  

Quindi basta scuse e perdite di tempo c'è una legge approvata dai due rami del parlamento e nessuno la può modificare e nessuno ci può raccontare che i decreti attuativi slittano per colpa di altri.