Visite agli articoli
11962698

Abbiamo 391 visitatori e nessun utente online

Benvenuti nel sito di Linklav. Ultime notizie sul mondo del lavoro

Ilva, sciopero il 14 gennaio 2019

333

ilva

09. 01.2019 - La ”nuova” Ilva, adesso targata Arcelor Mittal, apre il nuovo anno sotto il segno della tensione con i sindacati. Il 14 gennaio il gruppo franco - indiano dovrà fare i conti con il primo sciopero dal giorno del suo insediamento a Taranto.

A fare scattare la protesta dei sindacati dei metalmeccanici, alla quale non si è associata la Uilm, sono i tempi, troppo lunghi a loro avviso, con cui l’azienda sta completando i ranghi dell’organico, che secondo l’accordo firmato lo scorso settembre al Mise dovrà assestarsi a 8.200 lavoratori. Fim Uilm e Usb non hanno digerito neppure ”la decisione manifestata dall’azienda di spostare personale di alcuni reparti dello stabilimento”. Disposizione che le Rsu in un comunicato definiscono ”unitalerale” e ”inaccettabile”.

I sindacati hanno aperto un fronte di discussione anche con i commissari che gestiscono l’Ilva in amministrazione straordinaria. Il problema riguarda la trattenuta delle addizionali comunale e regionale che l’azienda opera sulle buste paga. Trattenuta che verrà effettuata in una soluzione unica. Le sigle dei metalmeccanici lamentano di essere stati informati tardivamente di questa decisione e chiedono ”di poter effettuare una rateazione in tranche delle somme previste in quanto le competenze spettanti in merito ai premi avverranno nel mese di febbraio”. A ”ragionevole fondamento” della loro richiesta, i sindacati evidenziano ”la difficoltà economica di molti dei lavoratori interessati da questo provvedimento e le pericolose ripercussioni in termini familiari, in alcuni casi perfino di dignità del lavoratore”.