CCNL Vigilanza privata, si tratta sul contratto di appalto

vig

Guarda il video del tglab

22.12.2018 - Proseguita sui temi del cambio di appalto la trattativa per il nuovo contratto nazionale di lavoro della vigilanza privata e dei servizi fiduciari scaduto nel 2015 e atteso da oltre 70mila addetti del settore.

In particolare i sindacati hanno avuto modo di rimarcare l’attenzione che un articolato in materia dovrebbe riservare alle condizioni economico -normative da garantire ai lavoratori coinvolti dal cambio di appalto o in caso di affidamento di servizi. La Fisascat ha sottolineato il ruolo della contrattazione per salvaguardare e dare garanzie agli addetti in uno scenario del mercato fluttuante. Per la segretaria nazionale della categoria Aurora Blanca «è necessario rivedere il coefficiente atto a definire le unità oggetto di cambio d'appalto». «Tale regola contrattuale – ha aggiunto - serve a dare garanzie occupazionali e salvaguardia reddituale alle unità impiegate nei diversi servizi».

Per la sindacalista «sarebbe paradossale che l’esito dell’applicazione di una norma contrattuale implicasse il licenziamento dei lavoratori».

La trattativa è aggiornata all'11-16-29-30 gennaio