Ancora episodi di bullismo contro i professori

  bullismo

"Ti squaglio nell'acido", altra prof minacciata

"Ma chi sei tu per dirmi di stare zitto?. Vuoi proprio andare all'ospedale?", dice all'insegnante aggiungendo: "Ti faccio squagliare nell'acido. Un nuovo episodio di bullismo contro un docente, dopo quello di Lucca, è stato immortalato con un video.

Il fatto è accaduto a Velletri. Anche in questo caso i compagni di classe hanno ripreso il ragazzino mentre risponde alla professoressa. La conversazione tra i due è un crescendo di botta e riposta, con lo studente che minaccia più volte la sua insegnante: "Vuoi vede' che te faccio caca' sotto? Me stai a provoca'".

Di fronte alla minaccia di chiamare la madre e anche il preside, il ragazzino non si scompone. Anzi, la tensione sale e tra parolacce e bestemmie si alza e va alla cattedra minacciandola. A quel punto la docente esce, presumibilmente per andare a chiamare il dirigente.

La Procura di Velletri ha aperto un fascicolo di indagine. Sul filmato, diventato 'virale', che risale al dicembre 2016 e dura circa 10 minuti, i Carabinieri avevano inviato un'informativa in Procura. L'accusa ipotizzata dai pm è di minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. In particolare, gli inquirenti dovranno accertare le modalità con le quali è stato realizzato e diffuso in rete il video.  

Bulli contro prof, spuntano testate e spazzatura

Cartoni della spazzatura svuotati sulla cattedra, insulti, parolacce: spunta un nuovo video di bullismo nei confronti del professore dell'istituto tecnico 'Carrara' di Lucca. Lo stesso prof protagonista di un altro video balzato alle cronache, dove si vede uno studente urlare al docente di italiano e storia di "mettergli 6 e non farlo incazzare".

In questo nuovo video, si vede uno studente che si mette in testa un casco e va verso il professore minacciandolo, più volte. A nulla serve che il docente lo inviti a smettere: lui continua e gli urla anche contro, tra le risate di tutta la classe. Un altro alunno prova a mettere in testa al docente una giacca mentre un altro sbatte sulla cattedra il contenitore per la raccolta della carte. Di sottofondo offese e bestemmie di altri studenti che riprendono con il cellulare quanto sta avvenendo.

Per quanto accaduto ci sono 4 studenti minorenni di 15 anni indagati. E' stato proprio il video diffuso in rete a far scattare d'ufficio le indagini della polizia postale e della Digos e la Procura dei minorenni ieri ha aperto un fascicolo d'inchiesta. Anche il preside dell'istituto superiore, Cesare Lazzari, ha presentato denuncia in questura dopo che quel video aveva fatto il giro di chat, social e web, promettendo "provvedimenti" e dicendo che ci sono "già 2-3 procedimenti disciplinari in corso". "E' un fatto gravissimo - ha detto Lazzari - Ed è grave anche che non sono venuto a saperlo dall'interno della classe, ma da persone esterne. Questo silenzio, se non addirittura complicità della classe, è altrettanto grave rispetto al fatto in sé".

Tre studenti sono indagati per il reato di violenza privata, minacce e offese mentre il quarto è indagato per un'offesa che si sente nel video, anche se non si comprende a chi sia rivolta.

Da quanto si apprende, il professore finito nel mirino dei bulli, un insegnante di italiano e storia, non aveva fatto sapere alla dirigenza scolastica ciò che era accaduto.

Anche le nuove immagini diffuse vengono passate al setaccio dagli investigatori. Non tutti gli alunni della classe sarebbero stati accondiscendenti nei confronti dei compagni che insultavano il professore, sembra emergere dall'inchiesta. Nei video, in sottofondo, si sentirebbero, infatti, reazioni di sdegno da parte di qualcuno degli studenti. Domani, intanto, si riunirà il consiglio di classe che dovrebbe adottare le prime azioni disciplinari nei confronti degli alunni coinvolti.

"Metta 6", prof bullizzato

"Prof non mi faccia inc...re. Metta 6", ripete più volte urlando lo studente mentre cerca di strappare dalle mani dell'insegnante il registro elettronico sul quale il docente molto probabilmente stava segnando un voto più basso. In sottofondo si sentono le risate dei compagni di classe, che stanno riprendendo la scena con un cellulare ma non intervengono se non verso la fine quando il professore è già stato bullizzato dal ragazzino.

Poi, mentre sembra tornare al suo posto, l'alunno si gira verso l'insegnante e, puntando il dito verso di lui, dice: "Lei non ha capito nulla. Chi è che comanda? Si inginocchi". Il docente, sconcertato, si alza in piedi ma non reagisce.

Il video, girato in una classe del biennio dell'istituto tecnico commerciale 'Carrara' di Lucca, è finito su chat e social network. L'accaduto ha sollevato la reazione del dirigente della scuola superiore lucchese che ha annunciato "punizioni esemplari" per tutti i protagonisti della vicenda, a partire dallo studente che ha offeso e minacciato il professore. Provvedimenti saranno adottati anche per i compagni di classe che hanno fatto circolare il video. E' stato indetto per venerdì prossimo un consiglio di classe per decidere le sanzioni da adottare.

Studenti indagati per atti di bullismo - Intanto, per l'episodio tre studenti minorenni di 15 anni sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura per atti di bullismo. Il preside dell'istituto superiore ha presentato denuncia in questura.