Visite agli articoli
4590682

Abbiamo 111 visitatori e nessun utente online

Benvenuti nel sito di Linklav. Ultime notizie sul mondo del lavoro

Il 15 dicembre la prima seduta dell’Ars

 

ars

01.12.2017 -  Si insedierà venerdì 15 dicembre, alle 10, la nuova Assemblea regionale siciliana. Il Presidente della Regione, Nello Musumeci ha trasmesso infatti il decreto di convocazione dell’aula agli uffici di Palazzo Reale.

Gli stessi uffici dell’Ars hanno ricevuto i verbali completi dalle Corti d’appello provinciali delle proclamazioni degli eletti all’Assemblea, compresi quelli del listino regionale. La prossima settimana a questo punto si dovrebbe celebrare il rito dell’accoglienza dei deputati con famiglie al seguito e la consegna dei kit ai parlamentari.

Mentre per l’Ars pertanto ci sarà ancora da aspettare qualche giorno, la nuova Giunta di Governo ha iniziato a riunirsi.

Il Governo ha deliberato, a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, un intervento straordinario nella discarica di Mazzarrà Sant’Andrea, volto alla rimozione del percolato che si è nuovamente formato.

Nell’ambito della esposizione dell’atto deliberativo il presidente della Regione ha invitato a partecipare alla riunione della Giunta il dirigente generale dell’Assessorato all’Energia, Gaetano Valastro, al quale, su proposta dell’assessore regionale Vincenzo Figuccia, ha chiesto un approfondimento relativo alla complessità degli interventi che l’amministrazione ha eseguito e su quelli che intenderà promuovere per il sito. A tal fine l’assessore regionale all’Energia convocherà la prossima settimana un tavolo di lavoro con tutti i soggetti interessati.

L’esecutivo, alla presenza del Regioniere generale Giovanni Bologna, ha poi iniziato ad approfondire i temi relativi alla drammatica situazione economica della Regione.

Il Governo, che proseguirà nella disamina di tutte le criticità di ordine economico, ha manifestato, su concorde proposta del presidente della Regione e dell’assessore all’Economia, Gaetano Armao, la volontà di procedere ad una due diligence dei conti pubblici regionali, finalizzata a presentare ai siciliani l’odierna fotografia del bilancio dell’Ente.