Visite agli articoli
4590752

Abbiamo 126 visitatori e nessun utente online

Benvenuti nel sito di Linklav. Ultime notizie sul mondo del lavoro

La Giunta Musumeci

29.11.2017 - La Giunta del Presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, è pronta, i decreti sono stati firmati nella tarda serata di ieri.

Adesso mancano le deleghe, almeno in via ufficiale. Su dodici nomi, dieci sono uomini e solo due le donne. Una Giunta politica, fatta eccezione per qualche 'tecnicò ma di matrice politica. 

Per Forza Italia sono stati scelti Marco Falcone, capogruppo uscente degli azzurri, la messinese Bernadette Grasso, ex sindaco di Rocca di Caprileone e il siracusano Edy Bandiera.

Sempre in quota Forza Italia, ma da tecnico, Gaetano Armao, avrà la delega all’Economia ma anche la carica di vicepresidente, come annunciato in campagna elettorale.

Anche Vittorio Sgarbi, a cui dovrebbe andare la delega ai Beni culturali, è in quota Forza Italia. Ma la sua carica, come si apprende, dovrebbe durare solo pochi mesi, fino alle Politiche, quando Sgarbi si candiderà per Montecitorio, lasciando così una poltrona libera per Forza Italia.

Per l’Udc entreranno, il deputato rieletto Vincenzo Figuccia, che fino a pochi mesi fa era in Forza Italia, e Girolamo Turano, detto Mimmo, già in passato assessore regionale.

I nomi per gli autonomisti sono quelli di Mariella Ippolito, Presidente dei farmacisti di Caltanissetta e di Toto Cordaro, ex capogruppo di Cantiere popolare.

L’ex rettore di Palermo Roberto Lagalla, leader di Idea Sicilia ed ex assessore alla Sanità del governo Cuffaro, dovrebbe avere la delega alla Formazione.

In giunta andrà anche l'avvocato catanese Ruggero Razza, neppure 40 anni, da sempre accanto al Governatore. A lui dovrebbe andare la delega - pesante - alla Sanità. Mentre in quota Fratelli d’Italia andrà Sandro Pappalardo, ufficiale dei Carabinieri, anche lui da sempre vicino a Musumeci.