Visite agli articoli
4590760

Abbiamo 135 visitatori e nessun utente online

  • Home
  • Uncategorised
  • Povertà,ministro Poletti: potenziali beneficiari Rei 2,5 mln persone

Benvenuti nel sito di Linklav. Ultime notizie sul mondo del lavoro

Povertà,ministro Poletti: potenziali beneficiari Rei 2,5 mln persone

rei

27.11.2017 - La platea dei beneficiari potenziali del Reddito di inclusione aumenterà da luglio a oltre 700mila nuclei familiari per arrivare a un bacino di 2,5 milioni di persone. Lo ha spiegato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, nel corso della presentazione del Rei che da luglio avrà la modifica più significativa, quando cioè verranno meno tutti i requisiti familiari e la misura diverrà a tutti gli effetti universale.

"Sono bacini potenziali - ha precisato - poi dipende da quante persone riusciremo a raggiungere, perché la povertà è un fenomeno sociale complesso e delicato dove spesso vanno cercate le persone che hanno bisogno di un sostegno, persone che a volte non si rivolgono nemmeno alle associazioni".

"La misura - ha sottolineato Poletti - avrà successo non tanto per il numero di beneficiari o per l'importo erogato, ma se saremo in grado di costruire una infrastruttura, una rete di servizi, una comunità accogliente in grado di aiutare a uscire da condizioni di difficoltà e povertà".

Boeri, concentrare risorse per lotta a povertà

Il reddito di inclusione "è una svolta epocale ma è solo un primo passo: bisogna impegnarsi in Italia per aumentare la dotazione delle risorse per contrastare la povertà e questo è anche un monito per quei partiti e quei sindacati che chiedono ancora più risorse per le pensioni, quando già nella legislazione vigente siamo destinati a superare il 18% di spesa pensionistica sul Pil, e non sembrano tanto preoccuparsi di potenziare le misure per contrastare la povertà".

Lo ha dichiarato il presidente dell'Inps, Tito Boeri, nel corso dell'anno presentazione a Milano del Rei. "La battaglia è aumentare le risorse disponibili contro la povertà", ha proseguito.

Reddito inclusione, dal 1 gennaio 2018. la Circolare INPS