Avviso 8, il TAR respinge le domande di sospensione della graduatoria

TAR

 

PALERMO.  Il Tribunale amministrativo regionale ha negato la sospensione della graduatoria dell'Avviso 8  che era stata chiesta da due enti.

L’assessorato incassa invece un via libera da parte del Tar.

L’assessorato attende ora il via libera della Corte dei Conti che sta esaminando i singoli decreti di finanziamento agli enti destinatari dei fondi.



Pubblicato il 10/11/2017

N. 01352/2017 REG.PROV.CAU.

N. 01010/2017 REG.RIC.           

logo

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 1010 del 2017, integrato da motivi aggiunti, proposto da:


Associazione Arces, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dagli avvocati Giulio Falgares, Provvidenza Tripoli, con domicilio eletto presso lo studio Giulio Falgares in Palermo, via G.Ppe La Farina N. 3;


contro

Regione Sicilia - Assessorato dell'Istruzione e della Formazione Professionale, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso per legge dall'Avvocatura Distrettuale, domiciliata in Palermo, via Alcide De Gasperi. 81;

nei confronti di

Ass. Orsa Ambiente, Associazione Eris, Strec - Società Consortile A R.L. non costituiti in giudizio;

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

A) quanto al ricorso introduttivo:

- del Decreto del dirigente generale del Dipartimento regionale dell'istruzione e della formazione professionale n. 169, del 23 gennaio 2017, di approvazione, in via definitiva, della graduatoria delle istanze di concessione dei contributi relativi all'avviso pubblico n. 8/2016, per la “Realizzazione dei percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia” - Programma operativo della Regione siciliana - Fondo sociale europeo 2014/2020.

- delle disposizioni prot. n. 42723 del 27.07.2016, n. 43849 del 02.08.2016 e n. 48711 del 08.09.2016, con le quali il Dirigente generale ha nominato i membri della Commissione di valutazione delle proposte progettuali;

- del D.G. n. 5978 del 6 ottobre 2016, che dispone l'approvazione della graduatoria provvisoria delle istanze di concessione dei contributi relativi “Avviso pubblico n. 8/2016 per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati alla riqualificazione qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia – Programma Operativo della Regione Siciliana – Fondo Sociale Europeo 2014-2020”;

- della nota 4223 del 20 gennaio 2017 con la quale il presidente della commissione comunica al Servizio 1° “Programmazione”, la chiusura dei lavori e trasmette, tra l'altro tutta la documentazione, ai fini della redazione della graduatoria definitiva delle stanze finanziabili relativa agli esiti delle nuove istruttorie e delle rivalutazioni delle proposte progettuali svolte a seguito delle osservazioni presentate dei soggetti proponenti e di ciascuno dei verbali della commissione di valutazione e delle loro risultanze, e segnatamente di ciascuno dei verbali della commissione di valutazione;

- del provvedimento (presupposto, ove ritenuto tale e diverso dal D.D.G. 169) con il quale dirigente generale, ai fini dell'emanazione del decreto dirigenziale 169, ha assunto e fatto propri gli esiti della valutazione di merito dei progetti presentati a valere sull'avviso 8/2016, e di ammettere, in via definitiva, alla graduatoria 679 proposte progettuali, il cui punteggio risulta non inferiore a 65 punti, di cui 199 finanziabili nel limite della dotazione finanziaria prevista dallo stesso avviso e di approvazione, in via definitiva, della graduatoria e degli ulteriori elenchi delle proposte progettuali;

- del testo del provvedimento di approvazione della graduatoria sottoposto dal Servizio competente (ad oggi misconosciuto), trasmesso con foglio vettore 1/2017 prot. n. 4769 del 23/1/2017;

- ove occorra e possa, del DDG n. 2895 del 13/6/2016, di approvazione dell'Avviso pubblico n. 8/2016 per la “realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità e Sicilia – investimenti in favore della crescita e dell'occupazione – Programma Operativo della Sicilia - Fondo Sociale Europeo 2014 – 2020”;

- ogni altro atto o provvedimento presupposto, connesso o comunque collegato.

B) quanto ai motivi aggiunti depositati il 25/07/2017:

- D.D.G. n. 3003 del 17 maggio 2017, pubblicato in G.U.R.S. n. 21 del 19 maggio 2017, parte Prima, con cui sono state modificate e rettificatele graduatorie e gli elenchi delle proposte progettuali pervenute a valere sull'Avviso 8/2016 per la “Realizzazione dei percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia” e rettificato e parzialmente modificato il D.D.G. n. 169 del 23 gennaio 2017 e gli originari “Allegato 1 Ammessi alla graduatoria”;

- di tutti gli atti allo stesso presupposti ed ivi richiamati e, precisamente, della nota prot. 36092/2017 con cui “sono state trasmesse alla Commissione di valutazione le indicazioni operative per la rideterminazione del punteggio relativo ai criteri A1 ed A2”, della nota prot. n. 36397 del 16 maggio 2017 con cui “la Commissione di valutazione ha trasmesso gli esiti dell'attribuzione del punteggio alle proposte progettuali a seguito della rideterminazione della relativa modalità di attribuzione riguardanti i criteri A1 ed A2”, della nota prot. n. 36548 del 17 maggio 2017 con cui “il responsabile del procedimento, sulla scorta di quanto trasmesso dalla Commissione di valutazione con le citate note 36387 e 36397 del 16 maggio 2017, ha trasmesso, in uno con la medesima nota, l'”Allegato 1 – Graduatoria” e l”'Allegato 2 – elenco delle proposte con punteggio insufficiente ai sensi del punto 5 dell'art. 8 punto 4 dell'Avviso”, modificati in virtù dell'applicazione dei punteggi attribuiti in relazione ai criteri di valutazione A1 ed A2, rimodulati in ottemperanza a quanto disposto dal Giudice Amministrativo con le menzionate ordinanza ed “esclusa ogni riapertura dei termini a suo tempo fissati dall'Avviso impugnato”;

- delle operazioni di valutazione delle istanze progetto da parte della Commissione a seguito della rideterminazione dei criteri A1 ed A2 ovunque espresse anche se allo stato non conosciute alla ricorrente;

- di tutti gli atti presupposti e che ne abbiano determinato l'adozione anche se sconosciuti alla ricorrente,

- del D.D.G. n. 4194 del 20 giugno 2017 con cui si è proceduto alla rettifica del DDG n. 3003 del 17.5.2017 e della graduatoria Allegato 1 ed alla approvazione della nuova graduatoria Allegato 1 in sostituzione dell'Allegato 1 Graduatoria al D.D.G. n. 3003 del 17.5.2017;

-di tutti gli atti già impugnati con il primo ricorso e segnatamente del D.D.G. n. 169 del 23 gennaio 2017, pubblicato in G.U.R.S. anno 71 n. 4 parte Prima del 27 gennaio 2017 con cui è stata approvata la graduatoria definitiva delle istanze di concessione dei contributi relativi all'Avviso pubblico n. 8/2016 per la “Realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia –Programma Operativo della Regione Siciliana -Fondo Sociale Europeo 2014-2020;

- delle disposizioni prot. n. 42723 del 27.7.2016, 43849 del 2.8.2016 e 48711 dell'8.9.2016 con le quali il Dirigente generale ha nominato i membri della Commissione di valutazione delle proposte progettuali;

- del D.D.G. n. 5978 del 6.10.2016, che dispone l'approvazione della graduatoria provvisoria delle istanze di concessione dei contributi relativi “Avviso pubblico n. 8/2016 per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati alla riqualificazione mirati al rafforzamento dell'Occupabilità in Sicilia – Programma Operativo della Regione Siciliana – Fondo Sociale Europeo 2014-2020”;

- della nota prot. n. 4223 del 20.1.2017, con la quale il Presidente della Commissione comunica al Servizio I° “Programmazione”, la chiusura dei lavori e trasmette, tra l'altro tutta la documentazione, ai fini della redazione della graduatoria definitiva delle istanze finanziabili relativa agli esiti delle nuove istruttorie e delle rivalutazioni delle proposte progettuali svolte a seguito delle osservazioni presentate dai soggetti proponenti e di ciascuno dei verbali della commissione di valutazione e delle loro risultanze, e segnatamente di ciascuno dei verbali della commissione di valutazione;

- del provvedimento (presupposto, ove ritenuto tale e diverso dal D.D.G. n. 169/2017) con il quale il dirigente generale, ai fini dell'emanazione del decreto dirigenziale n. 169, ha assunto e fatto propri gli esiti della valutazione di merito dei progetti presentati a valere sull'Avviso 8/2016, e di ammettere, in via definitiva, alla graduatoria 679 proposte progettuali, il cui punteggio risulta non inferiore a 65 punti, di cui 199 finanziabili nel limite della dotazione finanziaria prevista dallo stesso avviso e di approvazione, in via definitiva, della graduatoria e degli ulteriori elenchi delle proposte progettuali;

- del testo del provvedimento di approvazione della graduatoria sottoposto dal Servizio competente, trasmesso con foglio vettore 1/2017 prot. n. 4769 del 23.1.2017;

- del D.D.G. n. 2895 del 13.6.2016, di approvazione dell'Avviso pubblico n. 8/2016;

- di ogni altro atto o provvedimento presupposto, connesso o comunque collegato.

C) quanto al secondo ricorso per motivi aggiunti depositato il 27/10/2017 :

- del D.D.G. n. 6280 del 10 agosto 2017, pubblicato sulla G.U.R.S. n. 34 del 18.8.2017, che ha modificato l'art. 1 del D.D.G. n. 4194 del 20 giugno 2017 e l'art. 2 del D.D.G. n. 3003 del 17 maggio 2017, di approvazione della graduatoria delle istanze di concessione dei contributi a valere sull'Avviso pubblico n. 8/2016e rettificato le graduatorie e gli elenchi delle proposte progettuali pervenute a valere sull'Avviso 8/2016 la “Realizzazione dei percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia” con cui sulla base della valutazione di illegittimità resa dal CGA (ordinanze cautelari del CGA nn. 549, 550, 551, 552, 553, 554 del 31.07.2017) in ordine ai criteri B4 e B5, ha ritenuto di “…espungere i suddetti criteri ed i correlati punteggi assegnati ai singoli organismi beneficiari, alla riparametrazione dei punteggi ottenuti…”;

- delle operazioni di valutazione delle istanze progetto da parte della Commissione a seguito dell'eliminazione dei criteri B4 e B5 ovunque espresse anche se allo stato non conosciute alla ricorrente;

- di tutti gli atti allo stesso presupposti ed ivi richiamati;

- di tutti gli atti già impugnati con ricorso per motivi aggiunti del 3 luglio 2017 e, segnatamente:

- del D.D.G. n. 3003 del 17 maggio 2017, pubblicato in G.U.R.S. n. 21 del 19 maggio 2017, parte Prima, con cui sono state modificate e rettificatele graduatorie e gli elenchi delle proposte progettuali pervenute a valere sull'Avviso 8/2016 per la “Realizzazione dei percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia” e rettificato e parzialmente modificato il D.D.G. n. 169 del 23 gennaio 2017 e gli originari “Allegato 1 Ammessi alla graduatoria”;

- di tutti gli atti allo stesso presupposti ed ivi richiamati e, precisamente, della nota prot. 36092/2017 con cui “sono state trasmesse alla Commissione di valutazione le indicazioni operative per la rideterminazione del punteggio relativo ai criteri A1 ed A2”, della nota prot. n. 36397 del 16 maggio 2017 con cui “la Commissione di valutazione ha trasmesso gli esiti dell'attribuzione del punteggio alle proposte progettuali a seguito della rideterminazione della relativa modalità di attribuzione riguardanti i criteri A1 ed A2”, della nota prot. n. 36548 del 17 maggio 2017 con cui “il responsabile del procedimento, sulla scorta di quanto trasmesso dalla Commissione di valutazione con le citate note 36387 e 36397 del 16 maggio 2017, ha trasmesso, in uno con la medesima nota, l'”Allegato 1 – Graduatoria” e l”'Allegato 2 – elenco delle proposte con punteggio insufficiente ai sensi del punto 5 dell'art. 8 punto 4 dell'Avviso”, modificati in virtù dell'applicazione dei punteggi attribuiti in relazione ai criteri di valutazione A1 ed A2, rimodulati in ottemperanza a quanto disposto dal Giudice Amministrativo con le menzionate ordinanza ed “esclusa ogni riapertura dei termini a suo tempo fissati dall'Avviso impugnato”;

- delle operazioni di valutazione delle istanze progetto da parte della Commissione a seguito della rideterminazione dei criteri A1 ed A2 ovunque espresse anche se allo stato non conosciute alla ricorrente;

- di tutti gli atti presupposti e che ne abbiano determinato l'adozione anche se sconosciuti alla ricorrente,

- del D.D.G. n. 4194 del 20 giugno 2017 con cui si è proceduto alla rettifica del DDG n. 3003 del 17.5.2017 e della graduatoria Allegato 1 ed alla approvazione della nuova graduatoria Allegato 1 in sostituzione dell'Allegato 1 Graduatoria al D.D.G. n. 3003 del 17.5.2017;

- di tutti gli atti già impugnati con il primo ricorso e segnatamente:

- del D.D.G. n. 169 del 23 gennaio 2017, pubblicato in G.U.R.S. anno 71 n. 4 parte Prima del 27 gennaio 2017 con cui è stata approvata la graduatoria definitiva delle istanze di concessione dei contributi relativi all'Avviso pubblico n. 8/2016 per la “Realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell'occupabilità in Sicilia -Programma Operativo della Regione Siciliana -Fondo Sociale Europeo 2014-2020;

- delle disposizioni prot. n. 42723 del 27.7.2016, 43849 del 2.8.2016 e 48711 dell'8.9.2016 con le quali il Dirigente generale ha nominato i membri della Commissione di valutazione delle proposte progettuali;

- del D.D.G. n. 5978 del 6.10.2016, che dispone l'approvazione della graduatoria provvisoria delle istanze di concessione dei contributi relativi “Avviso pubblico n. 8/2016 per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati alla riqualificazione mirati al rafforzamento dell'Occupabilità in Sicilia – Programma Operativo della Regione Siciliana – Fondo Sociale Europeo 2014-2020”;

- della nota prot. n. 4223 del 20.1.2017, con la quale il Presidente della Commissione comunica al Servizio I° “Programmazione”, la chiusura dei lavori e trasmette, tra l'altro tutta la documentazione, ai fini della redazione della graduatoria definitiva delle istanze finanziabili relativa agli esiti delle nuove istruttorie e delle rivalutazioni delle proposte progettuali svolte a seguito delle osservazioni presentate dai soggetti proponenti e di ciascuno dei verbali della commissione di valutazione e delle loro risultanze, e segnatamente di ciascuno dei verbali della commissione di valutazione;

- del provvedimento (presupposto, ove ritenuto tale e diverso dal D.D.G. n. 169/2017) con il quale il dirigente generale, ai fini dell'emanazione del decreto dirigenziale n. 169, ha assunto e fatto propri gli esiti della valutazione di merito dei progetti presentati a valere sull'Avviso 8/2016, e di ammettere, in via definitiva, alla graduatoria 679 proposte progettuali, il cui punteggio risulta non inferiore a 65 punti, di cui 199 finanziabili nel limite della dotazione finanziaria prevista dallo stesso avviso e di approvazione, in via definitiva, della graduatoria e degli ulteriori elenchi delle proposte progettuali;

- del testo del provvedimento di approvazione della graduatoria sottoposto dal Servizio competente, trasmesso con foglio vettore 1/2017 prot. n. 4769 del 23.1.2017;

- del D.D.G. n. 2895 del 13.6.2016, di approvazione dell'Avviso pubblico n. 8/2016;

- di ogni altro atto o provvedimento presupposto, connesso o comunque collegato.


Visti il ricorso introduttivo e i relativi allegati;

Visto l'atto di costituzione in giudizio dell’Avvocatura distrettuale dello Stato di Palermo;

Vista l’ordinanza 671/2017 di rigetto della domanda cautelare proposta con il ricorso introduttivo;

Visto il ricorso per motivi aggiunti depositato 25/07/2017 ed il successivo ricorso per motivi aggiunti depositato il 27/10/2017;

Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione dei provvedimenti impugnati, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente in ultimo con il ricorso per motivi aggiunti depositato il 27/10/2017;

Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 9 novembre 2017 il dott. Roberto Valenti e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Premesso che con il ricorso introduttivo ed i successivi motivi aggiunti parte ricorrente si duole della illegittimità dei provvedimenti impugnati contestando, in primo luogo, l’errata attribuzione del punteggi per i tre progetti presentati in relazione essenzialmente ad parametri di valutazione (A2; B1; C1; E1);

Considerato che le doglianze articolate avverso i provvedimenti impugnati con il primo e il secondo ricorso per motivi aggiunti non inducono a conclusioni differenti rispetto a quanto già statuito con l’ordinanza n. 671/2017 in ordine alla insussistenza, allo stato, di profili di fondatezza del ricorso per cui la domanda cautelare va rigettata con compensazione delle spese della presente fase;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Prima), rigetta la domanda cautelare proposta con il secondo ricorso per motivi aggiunti;

Spese compensate.

La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Palermo nella camera di consiglio del giorno 9 novembre 2017 con l'intervento dei magistrati:

Calogero Ferlisi, Presidente

Aurora Lento, Consigliere

Roberto Valenti, Consigliere, Estensore

     
     
L'ESTENSORE   IL PRESIDENTE
Roberto Valenti   Calogero Ferlisi
     
     
     

IL SEGRETARIO